Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi concedere il consenso alla localizzazione per visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Oppure puoi selezionare manualmente la tua provincia:

Classica

Fulvio Macciardi riconfermato alla sovrintendenza del Teatro Comunale di Bologna

Il nuovo Consiglio di indirizzo del Teatro Comunale di Bologna ha riconfermato il Maestro Fulvio Macciardi nella carica di sovrintendente.

Fulvio Macciardi
Fulvio Macciardi © Rocco Casaluci

Questione di fiducia, si potrebbe dire. E di lavoro ben svolto. Fatto sta che il nuovo Consiglio di indirizzo della Fondazione Teatro Comunale di Bologna, composto da Andrea Graziosi, Chiara Galloni, Natalino Mingrone, Gianluigi Magri, e presieduto dal sindaco del capoluogo emiliano Virginio Merola - organo insediatosi da poco ai vertici dell'ente, precisamente dallo scorso 12 marzo – ha voluto alla carica di Sovrintendente il maestro Fulvio Macciardi

Indicazione accettata in pieno dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, che nella persona del ministro Dario Franceschini ha ufficialmente ratificato la designazione con decorrenza dal 1° aprile 2020.

Una lunga, proficua collaborazione con il TCBO

In effetti, si tratta di una semplice riconferma, dal momento che per Macciardi si tratta di un secondo mandato, in piena continuità con quello ricoperto dal novembre 2017 – allorché successe nella carica a Nicola Sani - assumendo contemporaneamente allora anche le funzioni di direttore artistico. 

Un importante ed impegnativo doppio incarico, ricevuto dopo una lunga collaborazione con il maggior teatro felsineo, iniziata nel 2008 nelle funzione di direttore dell'area artistica, e successivamente nelle mansioni, esercitate dal 2015, di direttore generale.

Comunale di Bologna

Una carriera intensa

Fulvio Adamo Macciardi è nato nel 1959 a Milano, dove ha compiuto gli studi umanistici e musicali. Docente di conservatorio, ha svolto ampia attività come violinista dal 1980 fino al 2003, interprete in numerose formazioni, cameristiche e orchestrali - in particolare, ha fatto parte dell’orchestra del Teatro Verdi di Trieste dal 1986 - e si è esibito nella sua carriera su numerosi palcoscenici nazionali e internazionali. 

Da tre decenni si occupa della gestione artistica di teatri lirici, iniziando dal Verdi di Trieste dove si è occupato inizialmente di Organizzazione e gestione delle masse artistiche, e poi assumendo nel triennio 2006/2008 il ruolo di Segretario artistico. Nel 2008 è stato nominato direttore dell’Area Artistica del Teatro Comunale di Bologna, ove ha assunto anche il ruolo di casting manager; nel 2015 vi è stato nominato direttore generale e nel 2017, come detto, è approdato alla sua sovrintendenza. 

Nel contempo, ha ricoperto analogo incarico presso la Scuola dell’Opera del TCBO stesso. È stato invitato quale membro di giuria a diversi concorsi internazionali, presenziando a numerose edizioni del Concorso Voci Verdiane di Busseto, del Concurso Internacional de Canto “Ópera de Tenerife”, dei “Jeunes Ambassadeurs Lyriques” di Montréal in Canada, del Concurso Brasileiro de Canto “Maria Callas” di San Paolo, e del Gesangswettbewerb “Die Meistersinger von Nürnberg“ di Norimberga.

 

Gilberto Mion

  Redattore

Studi ad indirizzo classico. Già collaboratore del quotidiano Il Gazzettino, della rivista Pagine Venete e di altre testate regionali, ha&n...

>> continua