Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Classica

Ecco la stagione n. 75 dell’Istituzione Universitaria dei Concerti di Roma

Il cartellone dei Concerti dell’Aula Magna della Sapienza di Roma conferma il proprio carattere trasversale con protagonisti di altissimo livello.

Ecco la stagione n. 75 dell’Istituzione Universitaria dei Concerti di Roma

Complessi prestigiosi del panorama internazionale della musica classica: Les Arts Florissants, L’Orchestra Barocca Zefiro, i Tallis Scholars e l’Emerson String Quartet daranno lustro alla stagione dei Concerti dell’Aula Magna della Sapienza di Roma, che si preannuncia degna della grande tradizione che accompagna l’Istituzione da ormai tre quarti di secolo.

Due inaugurazioni tra Rinascimento e Barocco, martedì 15 ottobre Les Arts Folrissants con Gesualdo Project  Terzo Libro de’ Madrigali di Gesualdo da Venosa e sabato 19 ottobre I sei Concerti Brandeburghesi di J. S. Bach con l’Orchestra Barocca Zefiro.

Giovani talenti e grandi solisti

La politica della IUC è sempre stata quella di proporre giovani talenti; quest’anno ascolteremo la pianista americana Claire Huangci, vincitrice nel 2018 del concorso dedicato a Géza Anda. La romana Erica Piccotti, giovane talento del violoncello, suonerà in duo con il pianista Itamar Golan. Tra i solisti di fama consolidata ricordiamo la Serata al chiaro di luna di Giuseppe Albanese e le lezioni-concerto Dentro le note di Roberto Prosseda in cui l’apprezzato pianista guiderà all'ascolto di capolavori di Mozart e Chopin.

Jazz e cross-over

Per il jazz una serata per gli 80 anni di Enrico Rava, un concerto celebrativo in onore del grande trombettista che sarà accompagnato da una band con cui sta realizzando il World Tour 2019. I confini tra i vari generi sono difficili da stabilire quando si ha a che fare con Noa, una delle voci più coinvolgenti nel panorama cross-over, che presenta a Roma il suo ultimo progetto Letters to Bach, con arrangiamenti per chitarra di Gil Dor.

L’inesauribile, amato pianista Antonio Ballista insieme al soprano Lorna Windsor sarà protagonista di una serata particolare: Noir – La paura si fa sentire, un invito a cercare il lato oscuro della musica, è previsto anche un cameo con la voce registrata di Paolo Poli.

Musica contemporanea

Grande attesa per l'esecuzione di Hyperion di Bruno Maderna che vedrà sul podio uno dei protagonisti di quella stagione dell'avanguardia, Marcello Panni. Grande emozione per la partecipazione in absentia della voce registrata di Carmelo Bene.

Altra occasione da non perdere sarà la prima esecuzione a Roma di Stringeranno nei pugni una cometa, il Requiem laico di Silvia Colasanti con i versi di Mariangela Gualtieri recitati da lei stessa e Monica Bacelli solista di canto.

Inoltre per la prima volta sul palcoscenico dell’Aula Magna vedremo uno spettacolo di danza : Arcaico, una produzione del Balletto di Roma con le coreografie di Davide Bombana e musiche originali composte ed eseguite da Katia Presti con la voce di Gabin Dabiré.
 

Il programma completo su www.concertiiuc.it

 

Umberto Asti

  Redattore

Professore di scienze in pensione, antico frequentatore delle istituzioni musicali romane, orecchiante evoluto, organizzatore di concerti nelle scuole...

>> continua