Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi concedere il consenso alla localizzazione per visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Oppure puoi selezionare manualmente la tua provincia:

Cinema

Ai Golden Globe 2021 trionfano Nomadland, Borat...e Laura Pausini

La cinese Chloé Zaho, dopo il Leone d'Oro a Venezia 2020, approda da vincitrice anche ai Golden Globe. E un premio arriva anche per Laura Pausini.

Golden Globe Awards
Golden Globe Awards

Continua la strada di Chloé Zhao e del suo Nomadland verso la notte degli Oscar. Il film della regista cinese infatti, pur non avendo fatto incetta di premi (miglior sceneggiatura è risultata – giustamente – quella di Andrew Sorkin per Il Processo ai Chicago 7, mentre Frances McDormand ha ceduto il passo ad Andra Day per la “sua” Billie Holiday di The United States Vs. Billie Holiday), si è portato a casa il premio quale miglior film drammatico e miglior regia. 

Un premio, quest'ultimo, dal valore ancor più simbolico se si pensa che è la prima volta (e solo la seconda nella storia dei Golden Globe), dopo 37 anni, che il riconoscimento viene consegnato a una donna.

NOMADLAND di Chloé Zaho

I drammatici

Nella sezione dedicata ai film drammatici un premio - purtroppo alla memoria -, è andato poi a Chadwick Boseman, già star Marvel con Black Panther, e qui premiato e ricordato per il bel Ma Rainey's Black Bottom, mentre Jodie Foster e Daniel Kaluuya sono stato riconosciuti migliore attrice e miglior attore rispettivamente per The Mauritanian e Judas and The Black Messiah.

Chadwick Boseman - MA RAINEY'S BLACK BOTTOM

Le commedie

E se il grande sconfitto è stato David Fincher e il suo cinefilo Mank (nessun premio in nessuna categoria in cui era presente), il vincitore a sorpresa è stato Borat 2, di Sacha Baron Cohen. La pellicola tanto invisa a Trump e seguaci, a metà strada fra il documentario e una candid camera, ha giustamente fatto colpo, regalando a Cohen la doppietta miglior commedia (termine in questo caso quanto mai riduttivo) e miglior attore. 

Avrebbe forse meritato il premio anche la “figlia” di Borat, Maria Bakalova, ma in questo caso si è preferita Rosamund Pike per I Care a Lot, la quale però ha reso onore al coraggio della giovane Bakalova per “essere stata in una stanza con Rudolph Giuliani”.

Sacha Baron-Cohen - BORAT 2

Le serie

Nei premi dedicati alla categoria delle serie e alle miniserie/film tv, incetta è stata fatta da The Crown e da La Regina degli Scacchi. E se per The Crown si può parlare di una conferma di qualità e di successo (la serie è ormai alla quarta stagione), per La Regina degli Scacchi di vero e proprio exploit si tratta, guadagnandosi un meritato Globe anche la magnetica Anja Taylor-Joy.

Anja Taylor-Joy - LA REGINA DEGLI SCACCHI

Una notte in Italia

Per il nostro paese, il motivo di soddisfazione arriva invece dal premio andato a Laura Pausini per la canzone Io Sì, legata al film La vita davanti a sé di Edoardo Ponti, pellicola che, pur non avendo portato a casa altri riconoscimenti (nella sezione Miglior Film Straniero è stato battuto da Minari, opera del regista Lee Isaac Chung), va segnalata per il ritorno sullo schermo (ancora piccolo, purtroppo...) di Sofia Loren.

Laura Pausini

Qui la lista dei candidati e dei vincitori

Miglior serie comica

  • Emily in Paris
  • The Flight Attendant
  • The Great
  • Schitt’s Creek
  • Ted Lasso

Miglior attrice in una serie comica

  • Lily Collins, Emily in Paris
  • Kaley Cuoco, The Flight Attendant
  • Elle Fanning, The Great
  • Jane Levy, Zoey’s Extraordinary Playlist
  • Catherine O’Hara, Schitt’s Creek

Miglior attore in una serie comica

  • Don Cheadle, Black Monday
  • Nicholas Hoult, The Great
  • Eugene Levy, Schitt’s Creek
  • Jason Sudeikis, Ted Lasso
  • Ramy Youssef, Ramy

Miglior serie drammatica

  • The Crown
  • Lovecraft Country
  • The Mandalorian
  • Ozark
  • Ratched

Miglior attrice in una serie drammatica

  • Olivia Colman, The Crown
  • Jodie Comer, Killing Eve
  • Emma Corrin, The Crown
  • Laura Linney, Ozark
  • Sarah Paulson, Ratched

Miglior attore in una serie drammatica

  • Jason Bateman, Ozark
  • Josh O’Connor, The Crown
  • Bob Odenkirk, Better Call Saul
  • Al Pacino, Hunters
  • Matthew Rhys, Perry Mason

Miglior miniserie, serie antologica o film tv

  • Normal People
  • La regina degli scacchi
  • Small Axe
  • The Undoing
  • Unorthodox

Migliore attrice in una miniserie o film tv

  • Cate Blanchett, Mrs. America
  • Shira Haas, Unorthodox
  • Daisy Edgar-Jones, Normal People
  • Nicole Kidman, The Undoing
  • Anya Taylor-Joy, La regina degli scacchi

Miglior attore in una miniserie o film tv

  • Bryan Cranston,Your Honor
  • Jeff Daniels, The Comey Rule
  • Hugh Grant, The Undoing
  • Ethan Hawke,The Good Lord Bird
  • Mark Ruffalo, Un volto, due destini

Migliore attrice non protagonista (tv)

  • Gillian Anderson, The Crown
  • Helena Bonham Carter, The Crown
  • Julia Garner, Ozark
  • Annie Murphy, Schitt’s Creek
  • Cynthia Nixon, Ratched

Miglior attore non protagonista (tv)

  • John Boyega, Small Axe
  • Brendan Gleeson, The Comey Rule
  • Dan Levy, Schitt’s Creek
  • Jim Parsons, Hollywood
  • Donald Sutherland, The Undoing

Miglior film comico

  • Borat: Seguito di film cinema
  • Hamilton
  • Music
  • Palm Springs
  • he Prom

Miglior attrice in un film comico

  • Maria Bakalova, Borat: Seguito di film cinema
  • Kate Hudson, Music
  • Michelle Pfeiffer, French Exit
  • Rosamund Pike, I Care a Lot
  • Anya Taylor-Joy, Emma

Miglior attore in un film comico

  • Sacha Baron Cohen, Borat: Seguito di film cinema
  • James Corden, The Prom
  • Lin-Manuel Miranda, Hamilton
  • Dev Patel, La vita straordinaria di David Copperfield
  • Andy Samberg, Palm Springs

Miglior film drammatico

  • The Father
  • Mank
  • Nomadland
  • Una donna promettente
  • The Trial of the Chicago 7

Miglior attrice in un film drammatico

  • Viola Davis, Ma Rainey’s Black Bottom
  • Andra Day, The United States vs. Billie Holiday
  • Vanessa Kirby, Pieces of a Woman
  • Frances McDormand, Nomadland
  • Carey Mulligan, Una donna promettente

Miglior attore in un film drammatico

  • Riz Ahmed, Sound of Metal
  • Chadwick Boseman, Ma Rainey’s Black Bottom
  • Anthony Hopkins, The Father
  • Gary Oldman, Mank
  • Tahar Rahim,The Mauritanian

Miglior attore non protagonista (film)

  • Sacha Baron Cohen, The Trial of the Chicago 7
  • Daniel Kaluuya, Judas and the Black Messiah
  • Jared Leto, The Little Things
  • Bill Murray, On the Rocks
  • Leslie Odom, Jr., One Night in Miami

Miglior attrice non protagonista (film)

  • Glenn Close, Elegia americana
  • Olivia Coleman, The Father
  • Jodie Foster, The Mauritanian
  • Amanda Seyfried, Mank
  • Helena Zengel, News of the World

Miglior regista (film)

  • Emerald Fennell, Una donna promettente
  • David Fincher, Mank
  • Regina King, One Night in Miami
  • Aaron Sorkin, The Trial of the Chicago 7
  • Chloé Zhao, Nomadland

Miglior sceneggiatura (film)

  • Una donna promettente
  • Mank
  • The Trial of the Chicago 7
  • The Father
  • Nomadland

 

Alessandro Bronzini

  CAPOREDATTORE

“Bronz” (a parte i genitori, a memoria d'uomo pare che nessuno l'abbia mai chiamato Alessandro) è cultore di cinema: sacro il quartetto Walter Ma...

>> continua