Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi concedere il consenso alla localizzazione per visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Oppure puoi selezionare manualmente la tua provincia:

Arte fuori dal palco

IPAZIA. La nota più alta

Personaggio scomodo quello di Ipazia, raccontato da Tommaso Urselli. Complicato, ambiguo, ribelle, provocatorio. Antico, ma con un atteggiamento moderno, come è la sua spinta alla scoperta, allo studio, alla ricerca ed alla diffusione della conoscenza.

IPAZIA. La nota più alta

Ipazia, donna con un comportamento da uomo, poiché, come da tradizione, la scienza è ritenuta un ambito di ricerca  prettamente maschile. Tommaso Urselli si cimenta in un’impresa difficile, in una piccola grande sfida che è quella di parlarci di un personaggio come Ipazia. Quella che oggi è ritenuta un simbolo per la libertà della scienza e della conoscenza, per il diritto delle donne allo studio e alla ricerca, Ipazia, l’icona della donna che scruta l’universo e fa della filosofia il suo mestiere, va raccontata in qualche modo.
 

L’autore sceglie di ambientare la vicenda in un futuro remoto, così da sganciarsi subito da costrizioni storico-filologiche e agire con mano libera in una costruzione emozionale e teatrale del personaggio di Ipazia. Urselli si concentra sul nocciolo della questione: salvare la cultura. La lotta tra la vittima Ipazia e il carnefice Cirillo diventa la lotta tra l’oscurantismo e la libertà di espressione, tra il fanatismo religioso e la coscienza, tra il buio e la luce, tra l’ignoranza e la sapienza. Ipazia e’ lo spirito critico cosiddetto “moderno” che scopriamo essere in realtà “antico” e che ci giunge fresco e nuovo come ossigeno puro in un epoca come quella in cui viviamo, oppressa da un estremismo religioso che talvolta giunge a negare il diritto di studio alle donne, come avviene in alcuni paesi islamici. Ipazia è la libertà della ricerca e del sapere, è l’amore per la verità gridata oggi in faccia ad un mondo occidentale che pare avere smarrito quel gusto e quel valore.
 

Tommaso Urselli
IPAZIA. La nota più alta

Sedizioni Teatro - Suna 2013 pagg. 53 Euro 5,50

 

Elena Siri

  Redattore

Regista, insegnante di discipline teatrali e formatore culturale. Opera da 25 anni come professionista in compagnie teatrali in tutta Italia e scuole ...

>> continua