Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Teatro

Debora Villa: "Nella valigia dell'attore non deve mancare..."

Intervista a Debora Villa. A teatro con il suo spettacolo "Gli uomini vengono da Marte le donne da Venere" ci racconta le clamorose differenze che caratterizzano i Marziani e le Venusiane, ossia Uomini e Donne.

Debora Villa
Debora Villa

Debora Villa torna a Teatro (venerdì 8 al Teatro Openjobmetis di Varese e sabato 9 marzo al Teatro Creberg di Bergamo) con il suo spettacolo Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere. Sarà lei, una rappresentante di Venere, con la sua comicità irriverente e graffiante, a ricordarci quali sono le clamorose differenze che caratterizzano i Marziani e le Venusiane.

Uomini e donne impareranno a conoscersi di nuovo “perché – come sostiene Gray, l'autore del libro- quando si imparano a riconoscere e apprezzare le disuguaglianze tra i due sessi, tutto diventa più facile, le incomprensioni svaniscono e i rapporti si rafforzano". E come spiega lei, non bisogna prendersi troppo sul serio, e questo spettacolo ne è la prova. 
 

Lo spettacolo è tratto da un libro ultra famoso. Come viene portato in scena, con che accorgimenti e novità?
La griglia è quella dello psicologo e terapista di coppia John Gray. Gli assunti ai quali mi rifaccio sono inoppugnabili, ma tutti i contenuti sono nuovi. Squisitamente miei!

Perché la scelta di questo testo?  Come ci è arrivata?
L’idea che il punto di vista fosse quello maschile era interessante. Mi sono chiesta: se ci fosse anche quello femminile? Al pubblico l’ardua sentenza...

Qual è secondo lei il limite vero delle incomprensioni uomo-donna, oggi in particolare rispetto al passato?
Sempre la solita cara, vecchia incomprensione legata all'incomunicabilità. Siamo diversi e diamo all'altro ciò di cui abbiamo bisogno noi e non l’altro. Niente di diverso nonostante il passare delle generazioni, insomma.  

Il teatro può quindi aiutare a restituire maggior chiarezza e leggerezza sul tema?
Assolutamente sì: mai prendersi sul serio, si deve ridere dei propri limiti e confini con gusto e autoironia. E questo spettacolo ne è la prova.


INFO, DATE, BIGLIETTI: Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere


Consiglierebbe questo testo/spettacolo anche alle coppie uomo-uomo o donna-donna? 
Certo, lo consiglierei a tutti. Perché ci si capisce un po’ di più anche rispetto a sé stessi. E ci si arricchisce. Si impara a vedere le cose in modo nuovo. E non è poco!

Si ricorda la sua prima volta a teatro? 
Eccome! Ero terrorizzata, mi sbattevo la spalla contro al muro un secondo prima di salire in scena. Il cervello percepisce un dolore alla volta. Io mi facevo male fuori e non sentivo l’ansia dentro. Poi dopo cinque minuti sul palco tutto passava. 

Come si immagina invece a fine carriera? Con quali esperienze imprescindibili nella valigia dell’attore?
Nella mia valigia non dovranno mai mancare la pensione, il Polase, un buon libro, il telefono. Già sul primo punto son messa male. Confido negli altri. 
 

Debora Villa sarà prossimamente in scena a Varese e Bergamo. 
DATE della tournée e BIGLIETTI: Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere
 

Michela Pigola

  Redattore

Milanese d'adozione, amo i fumetti e il teatro, soprattutto se ci sono commistioni e trasposizioni. Ho perso 7 diottrie per i troppi libri letti, ma ...

>> continua