Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Gilberto Mion

Gilberto Mion

Redattore di Treviso

Studi ad indirizzo classico. Già collaboratore del quotidiano Il Gazzettino, della rivista Pagine Venete e di altre testate regionali, ha curato il palinsesto di varie emittenti radiofoniche. E' stato critico musicale e saggista della rivista Corriere del Teatro dal 1979 al 2013. Collabora con Teatro.It dal 2010.

Continua a leggere...
Lorenzo Regazzo: "In giro troppe cose già viste, meglio le regie classiche" Lirica

Lorenzo Regazzo: "In giro troppe cose già viste, meglio le regie classiche"

Sopporta male i disagi dei lunghi voli, ma non rinuncia a girare il mondo come cantante richiestissimo, e talvolta come regista. Il grande basso-baritono veneziano racconta a Teatro.it la sua carriera trentennale.

Pietro Mascagni non è solo Cavalleria rusticana. Ce lo dimostra Cesare Orselli. Arte fuori dal palco

Pietro Mascagni non è solo Cavalleria rusticana. Ce lo dimostra Cesare Orselli.

Mascagni è sinonimo della popolarissima Cavalleria rusticana, ma oltre a "L'amico Fritz" e "Iris" è autore di molte altre opere, come scopriamo nell'ampia monografia edita da NeoClassica

Il fantasma dell'opera, l'ultimo libro di Quirino Principe  Arte fuori dal palco

Il fantasma dell'opera, l'ultimo libro di Quirino Principe 

«Chi legge un romanzo o assiste alla rappresentazione di un dramma aggiunge altre vite alla propria»: lo afferma Quirino Principe, nel suo ultimo libro appena edito da Jaca Book

Quattro Oscar, cinque mogli, tante orchestre. La scomparsa di André Previn Classica

Quattro Oscar, cinque mogli, tante orchestre. La scomparsa di André Previn

Musicista di enorme talento, compositore di fortunate colonne sonore, pianista classico e jazz, valido direttore d'orchestra, André Previn si è spento nella sua casa di Manhattan il 28 febbraio scorso, all'età di 89 anni

Filippo Perocco: "La musica è sempre contemporanea" Classica

Filippo Perocco: "La musica è sempre contemporanea"

Intervista a Filippo Perocco: classe 1972, da sempre attratto dai vari linguaggi della musica contemporanea, divide il suo tempo tra l'insegnamento, la direzione d'orchestra e l'attività di compositore