Seminario

Laboratorio di teatro a Roma: per attori e allievi attori

Laboratorio di teatro a Roma: per attori e allievi attori

Incontri bisettimanali (orario 10-16). Specializzazione e Approfondimento. 
Il Programma è diviso in 3 moduli.
Al termine di ogni modulo dimostrazione aperta al pubblico in Teatro.

CANDIDATURE E INFO:
alefalluk@gmail.com
339-5774305

1 MODULO: 22 OTTOBRE-22 DICEMBRE
RICORDA CON RABBIA di John Osborne
Diretto da Alessandra Fallucchi e Fabrizio Federici

2 MODULO: 9 GENNAIO- 4 MARZO
TROIANE vari autori
Diretto da Alessandro Machia

3 MODULO: 5 MARZO- 15 GIUGNO
TRE SORELLE di Anton Checov
Diretto da Alessandra Fallucchi & Luigi Saravo.

ORGANIZZAZIONE:
NOVADANZA
Via degli Abeti 35-b
Roma
email: compagnia@novadanza.eu
http://www.novadanza.eu/
Tel. 339-5774305

CV DOCENTI E REGISTI

Alessandra Fallucchi
ATTRICE

Si diploma all'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica Silvio D'Amico, dove studia con Lorenzo Salveti, Mario Ferrero, Andrea Camilleri, Pino Passalacqua, Marisa Fabbri, Adriana Martino, Monica Vannucchi, Marta Ferri. Si perfeziona con gli artisti internazionali : Anton Milenin, Mohammed Driss ( Teatro Stabile di Tunisi), Nicolaj Karpov (GITIS di Mosca), Kennet Rea/Wendy Alnutt/Alan Woodhouse (Guildhall di Londra), Berti Tobias ( Scuola Nazionale d'Arte Drammatica di Barcellona), J.F.Politzer (Atelier Corneille di Bruxelles), E.Kremer( La Craie Noir, Parigi), Tage Larsen( ODIN THEATRET), Theatre O (London) Danio Manfredini(L'Arboreto),Valerio Binasco.
Vincitrice del premio GLODEN GRAAL 2007 come miglior attrice sezione dramma/teatro per il monologo A CUORE APERTO scritto e diretto da Patrizio Cigliano (www.goldengraal.com)
E' attrice in ruoli da protagonista o coprotagonista in importanti produzioni con affermati registi italiani (fra cui ricordiamo Walter Pagliaro, Marco Baliani, Maurizio Panici, Emanuela Giordano, Lorenzo Salveti, Marco Lucchesi, Mario Prosperi, Maddalena Fallucchi, Marco Simeoli, Alessandro Machia) e stranieri (Andy Arnold, Phyllis Nagy, Susanne Lion) e in diverse serie televisive di successo ( THE YOUNG POPE, MEDICO IN FAMIGLIA, MARESCIALLO ROCCA, RIS IV, REX VII, CAMICI BIANCHI).
REGISTA:
Alla Ricerca della Citta' Invisibili (tratto da Italo Calvino). TEATRO FONDERIA DELLE ARTI
Progetto speciale per la Giornata della Memoria. SPETTACOLO PER LICEI
Italia 15/18: Storie Comuni del tempo di Guerra. TEATRO DUE ROMA
Voci dall'Iliade: le donne di Troia raccontano ( Troiane di Euripide, Iliade di Omero, Baricco)
SPETTACOLO PER MEDIE E LICEI
Declinazioni D’Amore di Franca De Angelis, PROGETTO VINCITORE DEL BANDO RESIDENZA TEATRO STUDIO UNO. Prodotto da Fattorek e Il Carro dell’Orsa.
La leggenda del pescatore che non sapeva nuotare di Agnese Fallongo. Prodotto da Gitiesse e Zerkalo. TEATRO STUDIO UNO- TEATRO QUIRINO-TOURNEE ESTIVA 2017

Spettacolo vincitore dei seguenti premi:

  1. 1.        MIGLIOR SPETTACOLO, MIGLIOR REGIA, MIGLIOR ATTORE a ShortLab di Max Bruno 2017
  2. 2.        Rassegna Teatrale Pillole#tutto in 12 minuti – Premio residenza artistica e programmazione in cartellone per la stagione 2016/2017 - Teatro Studio Uno, Roma
  3. 3.        Rassegna Teatrale Exit Autori IX Ed. – Cortinscena 2016 - Premio miglior spettacolo, Premio miglior testo, Premio miglior regia, Premio miglior interprete a Domenico Macrì e Pubblicazione sulla rivista “Ridotto” edita dalla S.I.A.D. (Società Italiana Autori Drammatici) - Teatro dell’Orologio, Roma

Dal 1997ad oggi insegna training per l'attore, recitazione e dizione-lettura interpretata in strutture pubbliche e private (LA QUINTA PRATICABILE di Genova, IL CANTIERE TEATRALE di Roma, STUDIO EMME di S.Martinelli, cricolo ARCI ROMA LA MAGGIOLINA, CRESCERE INSIEME centro di alta formazione per operatori nella scuola, OFFICINA DINAMO, ACCADEMIA CARACCIOLO) e tiene corsi di teatro per i giovanissimi dentro e fuori le strutture scolastiche. Prepara con successo da anni numerosi attori per le Accademie di teatro e cinema (Accademia Nazionale Silvio D'Amico, Stabile di Genova, Stabile di Torino, Piccolo Teatro, Filodrammatici, Galante Garrone, Nico Pepe, Inda, Centro Sperimentale). E’ acting coach per attori professionisti per casting e sui set.
 

Alessandro Machia

Si laurea in Filosofia con indirizzo estetico all’Università La Sapienza di Roma. Successivamente studia recitazione con Giorgio Spaziani, Laura Jacobbi e Cesar Corrales e col maestro Giancarlo Sepe col quale, per due anni nel suo laboratorio permanente, studia il rapporto tra l’attore e la musica. Da E’ stato assistente alla regia di molti importanti registi della scena contemporanea tra cui Mario Missiroli, Marco Mattolini, Daniele Salvo, Marco Tullio Giordana e il Premio Oscar Gianni Quaranta. Ha collaborato con attori come Giorgio Albertazzi, Elisabetta Pozzi, Luca Lazzareschi. Debutta alla regia nel 2009 con il Trio in mi bemolle, spettacolo multimediale dell’autore della nouvelle vague Eric Rohmer. Nello stesso anno fonda la compagnia Zerkalo che si occupa prevalentemente di drammaturgia contemporanea e che pone al centro i temi universali che riguardano l’uomo, la sua ricerca di senso, il linguaggio. Nel 2011 debutta al Teatro Vascello di Roma, con successo di pubblico e critica, con lo spettacolo “Sogno d’autunno” con Sergio Romano, Viola Graziosi e Daniela Piperno. Lo spettacolo replica al teatro Libero di Palermo e al 25° Intercity Festival di Sesto Fiorentino, ed è tuttora considerato uno dei migliori allestimenti dell’autore norvegese. Il suo lavoro sulla drammaturgia metafisica di Jon Fosse continua e recentemente è apparso sulla prestigiosa rivista Il Castello di Elsinore un suo saggio sul teatro di Jon Fosse e sul rapporto tra la parola e il silenzio nella drammaturgia dell’autore norvegese. Nell'Agosto 2014 presenta in Prima Nazionale, con successo per il XXVIII Todi Festival lo spettacolo "A Steady rain" del pluripremiato autore americano Keith Huff (tra gli autori delle serie americane House of cards e True detective) con Graziano Piazza e Davide Paganini. Successivamente per il Festival Internazionale Quartieri dell’Arte di Viterbo, dirige in anteprima mondiale “Sorella con fratello”, dell’autore italiano Alberto Bassetti, con Enrico Lo Verso e Alessandra Fallucchi. Dirige ai Quartieri dell’Arte lo spettacolo “CALL ME GOD” testo di drammaturgia polivocale scritto da Gian Maria Cervo, Albert Ostermaier, Marius von Mayenburg e Rafael Spregelburg, con Monica Nappo Kelly e Nicola Nocella. A Dicembre 2015 fino ad oggi ha ripreso “Sorella con fratello” al Teatro dei Conciatori- teatro Argot-Libero di Palermo- TeatroTorbellaMonaca, con Alessandro Averone e Alessandra Fallucchi. Dirige nel 2017 prodotto da FattoreK CALDO di Jon Fosse testo inedito e mai rappresentato. Verrà pubblicato da CuePress con la traduzione di Franco Perrelli. Dirige poi la riscrittura di AGAMENNONE di Fabrizio Sinisi con Paolo Graziosi e Daniela Poggi (poi Mascia Musy) in tournee estiva (2016) e in replica al Teatro Gobetti di Torino (2018). Nell’estate 2018 dirige prodotto da Laros TROIANE da Seneca nella drammaturgia sempre di Fabrizio Sinisi.Il suo lavoro di regia inizia da un’attenta ermeneutica del testo e si sviluppa a partire da esso e dal lavoro con l’attore, attraverso un procedimento decostruttivo volto a far esplodere le ambiguità e le differenze contenute nel testo invece che risolverle in una sintesi; la sua ricerca si indirizza verso una parola restituita alla sua costitutiva ambivalenza e verso un teatro incompiuto e incompleto, che indebolisce la struttura narrativa e crea dei vuoti, degli scarti di senso, in modo da mettere lo spettatore sempre in una posizione attiva e affidargli il compito di riempire i vuoti e le mancanze. In questo senso è forte il suo interesse per le contaminazioni multimediali sia visive che sonore, in direzione di un'idea di spettacolo come esperienza totale ma non totalitaria.
 

Luigi Saravo

Nato a Roma nel 1968. Si diploma all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’amico” per poi partecipare al corso per attori professionisti con Luca Ronconi al Teatro Argentina di Roma. Lavora in teatro come attore diretto da Luca Ronconi, Lorenzo Salveti, Teodor Terzopoulos, Jerzy Stur, Werner Shroeder, e in televisione in serie come Orgoglio, Ricominciare, Don Matteo, Carabinieri, e contemporaneamente comincia ad occuparsi di drammaturgia e regia.  Come regista debutta al teatro India (Roma) con “Riccardo III” da lui adattato e in seguito allestisce “Teresa di Gesù” di cui è anche autore, al teatro Sala 1 (Roma) e “Oreste” di Vittorio Alfieri sempre da lui adattato alla Casa delle Culture (Roma).  Scrive e dirige “Desaparecida” che va in scena al Teatro Ateneo (Roma) con il patrocinio dell’università La Sapienza in collaborazione con l’ILA e con le ambasciate di Uruguay, Argentina e Brasile. Sovvenzionato dall’Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Roma allestisce al Teatro Vascello “Sapore di sale” di cui è anche autore, e in seguito “Mirandolina è morta e altre visioni”, serie di performance intorno alla figura femminile goldoniana, negli spazi dell’ex Lanificio Luciani con contributo comunale.
Al Planetario e Museo Astronomico di Roma allestisce “10 piccoli racconti sulla guerra di Troia” da lui scritto, vincitore del bando Zetema per il Natale nei musei. Al Teatro Vascello mette in scena “m’ama non m’ama” e “Testa di latta” di cui è autore, con produzione del CIAC, e di nuovo al Planetario “Uranatmi” di G. Gandolfi con contributo del Comune di Roma. E’ al teatro Libero di Milano con “Gli ultimi 45 minuti di vita di Amleto”, e al teatro San Carlino di Roma dove mette in scena una versione del “Peter Pan” e una versione di “Alice nel paese delle meraviglie” emtrambe per burattini e attori. Al teatro antico di Tindari allestisce un adattamento delle “Troiane” di Euripide insieme al gruppo Mitipretese. Tiene workshop sul lavoro dell’attore e sulla comunicazione scenica in ambito scolastico e professionale. È ideatore e realizzatore di alcuni progetti multimediali dove mescola tecniche rappresentative e nuove tecnologie raccolti sotto il nome di Spazioliquido. È consulente per l’area creativa digitale presso la Makeplan sas per la quale ha realizzato progetti “serious play” inerentemente al patrimonio architettonico.
È un trainer e formatore nel settore della comunicazione e “lavoro di gruppo” (team building) e in questo campo opera in ambito artistico e aziendale.
Dal 2017 collabora con la fondazione Italia Orienta.