Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi concedere il consenso alla localizzazione per visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

Oppure puoi selezionare manualmente la tua provincia:

workshop di 5 giorni con Fabrizio Arcuri a parma

workshop di 5 giorni con Fabrizio Arcuri a parma
Penultimo appuntamento del ciclo di Master di Specializzazione in Discipline Pratiche del Teatro Contemporaneo promosso dalle compagnie Numeriprimi di Parma e Accademia degli Artefatti di Roma, in collaborazione con l'ETI (Ente Teatrale Italiano). Nell'ambito di un percorso di spettacoli, stages e conferenze che hanno portato sulla scena di Parma compagnie quali Fortebraccio Teatro, Quellicherestano, Agresta, Sistemi Dinamici Altamente Instabili, Travirovesce, Liberamente, Raffaello Sanzio, Tony Clifton Circus, Zimmerfrei, è partito un progetto di Master di Specializzazione, rivolti a persone con precedenti esperienze nel campo: un percorso finalizzato a potenziare l'esperienza teatrale, intesa come formazione unica e peculiare dell'attore e dell'operatore teatrale, ma aperto anche a tutti coloro che volessero approfondire l'esperienza teatrale nella sua totalità di sfaccettature. I master, organizzati in un ciclo di incontri a tema specifico (teatro di ricerca, danza contemporanea, teatro danza, video-arte), hanno previsto la presenza di professionisti del settore (autori, registi, attori, coreografi e danzatori) provenienti da diverse esperienze e attivi nel campo della ricerca teatrale. La commistione di più voci ha offerto ai partecipanti l'occasione di confrontarsi con più metodi di lavoro, e quindi di ottimizzare le proprie capacità professionali. E' la volta dello stage di lavoro tenuto da Fabrizio Arcuri, regista della compagnia Accademia degli Artefatti, a cui seguirà, in febbraio, uno stage di lavoro tenuto da Roberto Latini, regista, attore e autore per la compagnia Fortebraccio Teatro. Il workshop avrà luogo dal 31 gennaio al 4 febbraio e si svolgerà in 5 giorni da 4 ore ciascuno. Ogni giorno si affronteranno modalità diverse di approfondimento delle tecniche teatrali. A partire dall'acquisizione di un migliore rapporto con il proprio corpo, si lavorerà successivamente sul potenziamento della capacità di individuazione dell'origine dei movimenti e della naturalezza. Inoltre, si dedicherà ampio spazio al movimento attraverso l'utilizzo dell'energia e non dei muscoli al fine di ottenere una migliore emissione vocale. Verranno poi scandagliati il concetto di senso del tempo e la qualità che la recitazione acquisisce attraverso lo studio della musica. Di lì si andrà allo studio della pausa e del silenzio come veicoli del senso, al potenziamento dei risuonatori corporei e all' applicazione di tecniche vocali. Il programma, inoltre, prevede improvvisazioni su tema per arrivare, attraverso l' individuazione dei personaggi chiave e lo studio dei ruoli e delle funzioni, alla lettura del testo. Si analizzerà poi il procedimento che si compie per arrivare alla messa in scena vera e propria, esaminando, infine, il rapporto con lo spazio, l'utilizzo degli artifici, di luci, suoni, scene e costumi. Durante il periodo a Parma, il regista selezionerà alcuni elementi tra i partecipanti, in occasione della nuova produzione teatrale di Accademia degli Artefatti "Dall'inferno", in collaborazione con il Teatro Mercadante di Napoli e lo Stabile D'innovazione Florian Proposte di Pescara. E, sempre in vista della nuova produzione, Accademia degli Artefatti incontrerà anche acrobati, cantani lirici (soprano, contralto, tenore, basso) di età compresa tra i 50 e i 70 anni. Chi fosse interessato può inviare la richiesta di incontro senza foto a oppure telefonare al 328/6666038. Tutte le informazioni per iscriversi allo stage chiamando i numeri 329/7470079, 0521/952795, oppure inviando una mail con nome, cognome e recapito telefonico a: info@numeriprimi.com