Geolocalizzazione

Se lo desideri puoi visualizzare notizie e spettacoli della tua provincia.

la danza degli dei - seminario di teatrodanza dell'India

la danza degli dei - seminario di teatrodanza dell'India
La danza degli dèi. Seminario di teatro danza con K. Mohanan Milano 10-13 giugno 2004 L'associazione Po'etica organizza un nuovo stage di Bharata Natyam con il maestro dell'accademia Kalakshetra di Madras, K. Mohanan. Lo stage si rivolge sia ai principianti che agli avanzati e attraverso lo studio di una coreografia consente di avvicinarsi o approfondire la conoscenza della più antica e affascinante forma di teatro-danza che si conosca. E' pensato per un piccolo gruppo di massimo 7-8 persone. Gli orari sono i seguenti, anche se possono essere concordate variazioni sulle esigenze dei partecipanti. giovedi 10 e venerdi 11: 19.30-22.00 sabato 12 e domenica 13: 13.30-17.30 costo 130 euro Per informazioni: info@danzaindiana.mi.it http://www.danzaindiana.mi.it (sito ancora in costruzione...) tel. 338 2377008 (marcella) Il Bharata Natyam è una danza che cerca di incontrare e far incontrare il sacro attraverso l’arte. Nasce in seno alla ricca e complessa ricerca filosofica dell’induismo e trae dalle sue tensioni spirituali e dalle sue forme la propria ispirazione. Eseguita per molti secoli soltanto nelle principali festività religiose è diventata un’arte eseguita sui palcoscenici di tutto il mondo nel Novecento. Grazie alla sua complessità tecnica e formale, alla ricchezza del suo linguaggio simbolico, alla profonda consapevolezza del valore estetico come veicolo spirituale, oggi è riconosciuta essere una delle più antiche e raffinate tradizioni coreografiche e attoriali dell’uomo. Al centro della ricerca teatrale contemporanea c’è l’attoe e il suo primo strumento: il linguaggio del corpo, la partitura fisico-espressiva. Molti secoli prima che l’idea di performing art ricomponesse una lingua scissione tra teatro e danza, il principio di unità dell’arte scenica ha dato vita alla danza sacra indiana. Nel Bharata Natyam la relazione tra mito, rito e arte è ancora al centro del lavoro dell’attore-danzatore. Il corpo poetico è prima di tutto un corpo conosciuto, apprezzato, padroneggiato e, poi, offerto come dono espressivo agli altri. E’ questo che rende sacra la danza. L’alfabeto simbolico dei suoi gesti e la composizione in coreografie pantomimiche è uno dei più antichi e complessi che si conoscano. Allo scopo di fare incontrare questa preziosa disciplina con la ricerca teatrale, vengono organizzati periodicamente seminari rivolti specificamente al lavoro attorale.