danza/balletto

nicht schlafen (non dormire)

Informazioni principali

Autore
Alain Platel, musica Steven Prengels
Regia
Alain Platel, direzione musicale Steven Prengels
L'allestimento è ispirato all'opera e alla vita di Gustav Mahler, fra le incertezze e le emozioni violente della Vienna di fine secolo. Mahler è morto nel 1911, prima dei totalitarismi e delle grandi Guerre Mondiali. Ci sono intensi parallelismi fra quel periodo di incertezze, all'inizio del secolo scorso, e il presente. Mahler è riuscito, con la sua musica e la sua sensibilità, ad esprimere un momento storico di emozioni violente e contraddittorie, ansie e perplessità, speranze e delusioni.
Bérenger Bodin, Boule Mpanya, Dario Rigaglia, David Le Borgne, Elie Tass, Ido Batash, Romain Guion, Russell Tshiebua, Samir M'Kirech

Calendario dello spettacolo

Nessuna replica in programma

Recensioni

La recensione è di Giulia Clai
Voto

L'integrazione di una realtà socialmente dura, l'uomo,  le strade e le case delle periferie appartengono alla caratteristica delle coreografie di Platel e Les Ballets C de la B. Platel ha sempre avuto una passione per i poveri, gli emarginati, i dimenticati della società, indaga la fragilità umana e porta gli spettatori ai confini dell'umanità sofferente con sensibilità ed empatia. Ogni sua coreografia trascende il suo soggetto e diventa espressione di pura bellezza e intelligenza.  Con Nicht Schlafen Platel mostra  una produzione introspettiva.