commedia

La strana coppia

Informazioni principali

Autore
Neil Simon
Regia
Gianni Fenzi
La strana coppia è un esempio di come Neil Simon, il più geniale e prolifico autore del teatro comico della seconda metà del ‘900, riesca sempre a trovare quel pizzico di simpatica follia nella vita di tutti i giorni. È la più celebre commedia scritta da Simon e narra la difficile e complicata convivenza tra due uomini dalle personalità diametralmente opposte. I due personaggi, Felix ed Oscar, accomunati da un divorzio alle spalle, decidono di andare a vivere insieme in un appartamento situato in uno dei tanti grattacieli sulla Riverside Drive, a New York. Questo incontro-scontro quotidiano darà vita a continue ed esilaranti gags garantendo sicuro divertimento nella nuova versione teatrale proposta dalla produzione Stemal ed interpretata dalla “inedita” coppia Massimo Lopez e Tullio Solenghi. A Oscar che gli propone di continuare a vedersi insieme agli altri amici per il solito pokerino, malgrado le ultime clamorose litigate, Felix risponde di non aver chiuso affatto con il poker, perché i matrimoni vanno e vengono, ma la partita è come lo show: deve continuare. Succede nel finale di questa strepitosa commedia di Neil Simon. I due si salutano con un lapsus che più freudiano non si può: si chiamano con i nomi delle rispettive mogli dalle quali hanno divorziato da tempo o stanno per divorziare. Commedia singolarissima e particolarmente attuale anche se datata. È la storia di Oscar Madison, sciagurato strafalcione, incurante di ogni elemento che possa riportare ad una buona educazione. Privo di sentimenti che non siano l’esaltazione del proprio ego. Divorziato da Blanche da tempo, ma ormai abituato a vivere da solo nel disordine e nella sporcizia, pur non rinunciando ad una certa fierezza, ed esaltandosi nella dimensione di “scapolone” ritrovato. L’altro personaggio, alter ego di Oscar, è Felix Hungar. Il suo opposto. Anche lui vive un momento di grande tensione per la separazione dalla moglie Frances dalla quale è stato addirittura cacciato da casa. Si capirà il perché considerato il fatto che Felix è un rompiscatole cosmico, meticoloso per la pulizia e l’ordine, al punto che dopo la donna di servizio e la moglie interviene lui costantemente a ripassare stracci e straccetti e a spolverare o pulire con l’aspirapolvere, non fidandosi nemmeno un po’ delle competenze delle sue donne di casa. La commedia inizia con un gruppo di amici di Oscar radunati in casa sua per il solito pokerino. Purtroppo la serata è abbastanza tesa per l’assenza di Felix. Tutti sanno che è stato lasciato dalla moglie e non vedendolo sospettano il peggio. Pensano che possa aver fatto una sciocchezza. In realtà dopo un po’ Felix si presenta e naturalmente manda a monte la serata con partita connessa. Le sue condizioni psicologiche assolutamente critiche, convincono l’amico Oscar a tenerlo con sé offrendogli la camera degli ospiti. Tutto questo per evitare qualsiasi gesto di follia. La convivenza fra i due si rivela deleteria. E tra gags infinite e sconquassi continui, litigate feroci e tenerezze quasi da marito e moglie, i due passano i giorni non accorgendosi di riproporre con il loro atteggiamento le stesse situazioni che li avevano spinti, uno a scappare dalla moglie, l’altro ad essere sbattuto fuori di casa per raggiunti limiti di sopportazione. Arrivano addirittura al paradosso di non riuscire quasi a staccarsi da questa ridicola situazione. Ma il forzato idillio della “strana coppia” è destinato ad avere un finale che sembra un film già visto: la separazione. Con l’augurio naturalmente di non rinunciare almeno al famigerato poker.
Massimo Lopez e Tullio Solenghi e con Maurizio Battista, Giuliano Chiarello, Paolo Gattini, Maura Ragazzoni, Enzo Saturni, Serena Troiani

Calendario dello spettacolo

Nessuna replica in programma

Recensioni

La recensione è di Francesco Rapaccioni
Voto
Fabriano, teatro Gentile UNA PERFETTA STRANA COPPIA La strana coppia è un esempio di come Neil Simon riesca sempre a trovare un pizzico di comicità e di simpatica “follia” nella vita di tutti i giorni.