drammatico

La Divina Commedia

Informazioni principali

Autore
Dante Alighieri
Dante Alighieri punteggia la sua Commedia di invocazioni d’aiuto, di dubbi e di giustificazioni del nulla che riesce a dire del pochissimo che ha visto, del niente che ricorda di ciò che «trasumanar significar per verba non si poria». Eppure scrive, e descrive. E in qualche modo autorizza i suoi lettori a riscrivere in eterno, e a dire l’indicibile di quello che lui stesso non ha saputo dire. Alessandro Anderloni non aggiunge parole a quelle del Poeta e dice nove canti, tre per ognuna delle tre cantiche. E, nel rispetto della simbologia numerica, sono tre anche i protagonisti sul palcoscenico. Con l’attore ci sono due danzatori, Silvia Bertoncelli e Stefano Roveda, a dialogare con tre elementi scenici su un tappeto sonoro di musica e rumori, a intraprendere un viaggio che ricomincia ogni volta «nel mezzo del cammin di nostra vita».
Silvia Bertoncelli e Stefano Roveda

Calendario dello spettacolo

Nessuna replica in programma