Il Mercante di Venezia

Informazioni principali

Autore
William Shakespeare
Regia
Filippo Renda
Conflitto fra amicizia e amore. Potere del denaro. Lealtà e giustizia. Questi i temi portanti de Il Mercante di Venezia. Ancora una volta Shakespeare riesce a fornirci materia per riflettere su di noi e sul nostro presente. Venezia è una città annodata nell'intrico delle calli, prigioniera di un'acqua stagnante che la invade compromettendo le condizioni igieniche e la salute psichica dei personaggi. E’ l'epicentro di un terremoto morale, al cui nucleo è collocata la presunzione umana di credersi infallibili. In una città malata di ristagno, il personaggio di Shylock è uno di quegli archetipi shakespeariani ai quali sono attribuiti tratti d’ immoralità e colpa, in quanto ebreo, è malvagio e avido. Le letture tradizionali del testo assumono questo pregiudizio senza mai metterlo in discussione e relegando la richiesta di penale del contratto a un mero coup de théâtre. Eppure Shylock non chiede denaro,ma carne; non vuole ricchezza, ma vita. Nella città stagnante,l'ebreo è uguale agli altri
Produzione Elsinor- Centro di Produzione Teatrale Di William Shakespeare Traduzione e regia Filippo Renda Con Sebastiano Bottari, Mauro Lamantia, Mattia Sartoni, Beppe Salmetti, Francesca Agostini, Irene Serini, Simone Tangolo Scene e costumi Eleonora Rossi Luci Marco Giusti Assistente alla regia Valeria De Santis

Calendario dello spettacolo

Nessuna replica in programma

Recensioni

La recensione è di Claudia Grassi
Voto

Questa splendida versione de Il mercante di Venezia sarà in scena al Teatro Sala Fontana fino al 26 giugno con la regia di Filippo Renda per una produzione Elsinor Centro di produzione teatrale.