drammatico

Cantata per la festa dei bambini morti di mafia

Informazioni principali

Autore
Luciano Violante
Regia
Gigi Di Luca
Nella cantata l'aspetto politico e l'indignazione civile ritrovano le loro radici profonde nei sentimenti più elementari: l'amore e la sofferenza, la rabbia, la solidarietà e il bisogno di giustizia. La piaga che prende il nome di mafia si rivela qui nella sua essenza di offesa all'umanità.
Arduino Speranza, Marco Matarazzo, Mariangela D’Amora, Gaia Bassi, Maria Chiaravalle, Milena Di Iorio, Jenny Marano, Raffaella Pontarelli e Diego Sommaripa

Calendario dello spettacolo

Nessuna replica in programma

Recensioni

La recensione è di Anita Curci
Voto
Nell’ambito della rassegna “I teatri della legalità” coordinata dalla Regione Campania, la Cantata per la festa dei bambini morti mafia di Luciano Violante all’Auditorium del teatro Bellini. Una performance scenicamente funzionale, concepita come proveniente da un virtuale aldilà, con gli occhi dei