Recensioni e articoli sul Festival Teatro a Corte 2014

 Cerca   
Si respira aria 'nordica' nelle dimore sabaude di Teatro a Corte
Si respira aria  nordica  nelle dimore sabaude di Teatro a Corte
CircoAereo @Reggia di Venaria Reale
Copyright del video dei rispettivi proprietari.
Segnala abusi.

Quindici candeline per il festival internazionale Teatro a Corte diretto da Beppe Navello, che dal 17 luglio al 3 agosto presenta alcuni tra i più suggestivi spettacoli della scena europea fra circo contemporaneo, danza, teatro, arti performative e video, nel contesto affascinante delle più belle dimore sabaude del Piemonte: la Reggia di Venaria Reale, il Castello di Agliè, il Castello di Rivoli e il Castello di Racconigi. Nell’arco di tre weekend sfileranno 25 compagnie da nove diversi paesi (Italia, Francia, Belgio, Spagna, Gran Bretagna, Finlandia, Norvegia, Svezia, Islanda).

La vetrina internazionale di questa edizione è dedicata ai paesi della penisola scandinava. Dalla Finlandia arriva uno speciale focus sul circo contemporaneo. Un omaggio al calcio, proprio nell’anno dei mondiali, arriva dalla Norvegia, il 2 agosto alla Reggia di Venaria: A Dance Tribute to the Art of Football mette in scena danzatori-calciatori impegnati in una partita di grande ironia.

Molto attese al festival alcune compagnie che fanno del visual theatre un interessante linguaggio per colpire ed emozionare lo spettatore. I francesi Kumulus il 27 luglio invadono il Castello di Rivoli con un container di oggetti da discarica in cui si muove con lentezza un’umanità straniata, struggente e nostalgica. Domenica 3 agosto chiudono il festival i francesi di Système Castafiore con Stand Alone Zone, una vera full immersion in un universo fantascientifico del futuro che si materializza in scena come un film in 3D in cui personaggi reali si fondono alle immagini per raccontare una storia che unisce mondi celesti e mondi sotterranei, tra navicelle spaziali e foreste incantate.

Un pomeriggio all’insegna della danza è quello in programma il 20 luglio al Castello di Agliè che sembra davvero ispirarsi a quel Perfect day cantato da Lou Reed, non a caso colonna sonora di PicniK dei belgi Roberta DC che accolgono il pubblico nel parco del castello e, partendo da un “déjeuner sur l’erbe” nell’era della globalizzazione, raccontano un buffo corteggiamento e la nascita di un amore. Dalla Gran Bretagna un altro duo, ma tutto al maschile, è quello di Company Chameleon in Push, pura fisicità ed emozione in un imperdibile “conversazione” fatta di corpi che si respingono e si cercano, si misurano, si sfidano alternando voglia di esercitare il proprio controllo sull’altro o di arrendersi a lui.

Lo splendido teatrino del Castello di Agliè è invece la scatola magica di Ambra Senatore che presenta In piccolo, una breve forma creata per questo luogo unico, aperto esclusivamente per gli spettatori di Teatro a Corte.

Torna, dopo il grande successo dello scorso, anno la compagnia La Voce delle Cose con un nuovo progetto itinerantecreato per Teatro a Corte, dal titolo MTI 2.2 Diario di Viaggio dove le mille avventure del viaggiatore di tutti i tempi prendono vita dall’animazione di oggetti semplicissimi che nascondono la capacità di far sognare grandi e piccini.

Ateliersi presenta il 26 luglio a Venaria Reale Boia, un lavoro ispirato ai graffiti che scopriamo ogni giorno negli spazi urbani; il 25 luglio la compagnia Onda Teatro presenta Scarti, una performance di teatro di strada sul tema dei rifiuti mentre in apertura di festival, il 17 luglio la Stazione di Porta Susa è l’insolito scenario di Viaggiare. Torino-Lyon A/R, un progetto speciale che lega Torino e Lione sul filo della musica e della canzone.

Diretto da Beppe Navello, ideato e realizzato dalla Fondazione Teatro Piemonte Europa con il sostegno di Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, Regione Piemonte, Città di Torino, Provincia di Torino, Fondazione CRT, il festival rappresenta una interessante opportunità anche su versante del turismo culturale poiché garantisce ai suoi spettatori un servizio gratuito di navette che collegano Torino con le dimore sabaude in cui sono programmati gli spettacoli, visite guidate nei castelli, due cene, una ad Agliè e una a Rivoli, e una merenda nelle cucine reali di Racconigi e ogni domenica mattina una colazione con gli artisti del festival.

Informazioni per il pubblico: tel. +39 011.5634352 - info@teatroacorte.it - www.teatroacorte.it

Inserita il 14 - 07 - 14
Roberto Mazzone
Leggi altri articoli di Roberto Mazzone

I Commenti degli Utenti

Teatro Stabile di Torino e Fondazione TPE riconosciute eccellenze piemontesiPRECEDENTE SUCCESSIVOTeatro a Corte 2014 - Il collettivo Bistaki fra danza e clownerie

 

CERCA LO SPETTACOLO

Pubblicità Spettacoli Teatro
Login    Contatti    Dalla Redazione    Privacy    Preferiti    Imposta come Homepage - Siti partner: Lavoro, Arredamento

© 2003-2017 Teatro.it SaS di Paganini Massimiliano & C. - piazza San Michele n. 19 - 20020 Magnago (MI) - PI: 08617960961 - R.E.A. Milano 2037420 del 11/04/2014
Iscrizione al ROC 248522 del 19/05/2014 - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano il 30/05/2008 - n. 342 - Direttore Responsabile Riccardo Limongi This website is ACAP-enabled