Notizie e Commenti degli utenti sui programmi televisivi e radiofonici che "bucano" l'etere.
Questa Rubrica non nasce solo per informare, ma per discutere insieme, quindi... partecipa anche tu!


 Cerca   
" Memorie di Adriano " in TV
“ Memorie di Adriano “ è una autobiografia immaginaria che Marguerite Yourcenar dedica all’uomo che fu imperatore di Roma dal 117 al 138 d.C, e che, arrivato al culmine del suo potere, prova ad interrogarsi sul senso della vita, ma nella ricerca della bellezza e dell'amore dimostra che il potere non è sufficiente a riempirla. Adriano è ormai Giorgio Albertazzi , l’attore che dal 1989 interpreta l’imperatore Adriano raccogliendo sempre l'unanime consenso del pubblico con oltre 600.000 spettatori e instaurando con il personaggio un rapporto da lui definito “ molecolare “. Il 17 dicembre 2007 ricorre il ventennale della morte di Marguerite Yourcenar l’autrice del celebre romanzo scritto nel 1951 e per l'occasione RaiTre trasmetterà, lunedì alle 23.45, il film con Giorgio Albertazzi che Matteo Raffaelli ha tratto dal romanzo 'Memorie di Adriano'. La scenografia dello spettacolo è Villa Adriana a Tivoli (Roma), il luogo che, negli anni Cinquanta, ispirò la scrittrice francese e che nel 1989 , con adattamento teatrale di Jean Launay , vide il debutto del lavoro teatrale interpretato da Giorgio Albertazzi per la regia di Maurizio Scaparro. Nelle Memorie di Adriano (1951) si descrive la Roma del II secolo. Margherite Yourcenar fa di Adriano una coscienza lucida e forte che avverte la prossima fine dell'impero e che elabora una saggezza profonda, quasi non toccata dal divenire. Protagonista è il vecchio imperatore romano Adriano. Ha 62 anni, si sente vicino alla fine, scrive una lunga lettera al giovane Marco Aurelio per raccontargli la propria vita. Evoca dapprima la giovinezza, i viaggi, le conquiste , ma nel conflitto tra l'uomo e l'imperatore, quest'ultimo ha il sopravvento. A poco a poco subentra la malattia che lo prepara alla morte ed Adriano conclude la sua lettera a Marco Aurelio con il celebre pensiero :"Cerchiamo di entrare nella morte ad occhi aperti...". L'attore, che è stato ospite a 'Che tempo che fa' di Fabio Fazio, ha raccontato del progetto di questo film-documentario, prodotto da Minimum fax media per la regia di Matteo Raffaelli e appena uscito in libreria nella versione cofanetto contenente libro e dvd.
Inserita il 17 - 12 - 07
Mauro Guidi
Leggi altri articoli di Mauro Guidi

I Commenti degli Utenti

Su Rai Uno  la PRECEDENTE SUCCESSIVORiparte su RAITRE   ' Tintoria Show '

 

CERCA LO SPETTACOLO

Pubblicità Spettacoli Teatro
Login    Contatti    Dalla Redazione    Privacy    Preferiti    Imposta come Homepage - Siti partner: Lavoro, Arredamento

© 2003-2017 Teatro.it SaS di Paganini Massimiliano & C. - piazza San Michele n. 19 - 20020 Magnago (MI) - PI: 08617960961 - R.E.A. Milano 2037420 del 11/04/2014
Iscrizione al ROC 248522 del 19/05/2014 - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano il 30/05/2008 - n. 342 - Direttore Responsabile Riccardo Limongi This website is ACAP-enabled