TOFRINGE 2015: con 'The Quirinal' è di scena la politica dei 'like'

E' partita l'edizione 2015 del Torino Fringe Festival, che fino al 17 maggio, prevede numerosi eventi teatrali – indoor e outdoor – in giro per la città. Quest'anno la compagnia Onda Larsen di Torino torna in scena con l'ultimo episodio del progetto cominciato l'anno scorso proprio al Fringe, Crisi: istruzioni per l'uso.
Miniatura
Teatro

The Quirinal è il nuovo talent show a caccia del nuovo Presidente, della Repubblica,  che resterà in carica, per soli tre mesi.
Mario (Riccardo De Leo) è il protagonista dei precedenti episodi di Crisi: istruzioni per l'uso (in scena, sempre al Fringe, lo scorso anno), che dopo essere stato alla ribalta della cronaca, per una rapina all’ufficio postale, adesso si ritrova, suo malgrado, candidato a partecipare al reality che potrebbe designarlo quale più alta carica dello Stato. A contendersi la poltrona, un altro aspirante (Luciano Faia) e a condurre la trasmissione un’improbabile, ma simpaticissima, ministra della Cultura (Lia Tomatis, anche autrice del testo).
Elemento 'disturbatore' è Max (Gianluca Guastella), migliore amico di Mario, che si improvvisa suo “agente” e di volta in volta ricopre tutti i ruoli utili al “buon andamento” della diretta televisiva (da citare il prorompente Enrique, che introduce le “prove” alle quali devono sottoporsi i due candidati, n.d.r.).
Una riflessione divertente e sfrontata sulla politica nell’era della democrazia diretta e sulla cultura dell’immagine in Italia, diretta con brio e un pizzico di utile disincanto da Alberto Oliva.
Repliche fino al 17 maggio, tutti i giorni (esclusi l’11 e il 12) allo Spazio Ferramenta, in via Bellezia 8/g.

Torinese, inizia a scrivere di spettacolo nel 2003 - e dal 2006 per l’allora Teatro.Org - specializzandosi progressivamente nel teatro musicale e nella prosa brillante. L’amore per il musical sboccia grazie all’incontro artistico con un altro sabaudo, Franco Travaglio, con il quale ancora oggi...