Teatro, Michele Di Mauro vince il premio della critica Anct 2017

Sugli scudi l’attore torinese per la sua interpretazione in “Sogno d’autunno”
Miniatura
Teatro

L’Associazione nazionale critici di teatro ha assegnato i Premi della critica teatrale 2017.
L’attore torinese Michele Di Mauro ha ricevuto il Premio Anct 2017 per la sua interpretazione in Sogno d’autunno, di Jon Fosse, con la seguente motivazione:

Nell’attuale panorama recitativo teatrale non è scontato rintracciare un interprete che instauri con il personaggio un’empatia di sensazioni fisiche e mentali inedite e originali. Michele Di Mauro ha in più occasioni dimostrato una notevole capacità di accogliere e fare proprie le diverse personalità con le quali è chiamato a misurarsi sul palco, restituendole al pubblico attraverso una sincerità immediata e disarmante. Ne ha dato significativa prova anche nel Sogno d’autunno, di Jon Fosse, diretto da Valerio Binasco e prodotto dal Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale, dove si è ammirata una presenza scenica capace di affidare e trasmettere un’intensa concretezza alla profonda scrittura di Fosse, che definisce dimensioni spazio-temporali e corpi gestuali e sonori (spesso veicolati nel non-detto) in costante dispersione. Dunque, per espressione di duttile adesione totale e naturale con il personaggio, e per la sempre percepita intesa e complicità istintiva con gli altri interpreti, Michele Di Mauro è una garanzia del nostro teatro, che è giusto e doveroso riconoscere e premiare.

Gli altri premiati

Massimo Popolizio ha ricevuto il riconoscimento per la regia dello spettacolo Ragazzi di vita. Premiati anche i progetti Globe(a)l Shakespeare, di Gabriele Russo per Napoli Teatro Festival e Teatro Bellini, e Futuri maestri del Teatro dell’Argine di San Lazzaro di Savena (Bologna). E poi ancora la compagnia siciliana Carullo/Minasi, gli attori Ermanna Montanari (per lo spettacolo Inferno) e Cristian La Rosa (Pinocchio, di Antonio Latella), gli spettacoli Richard III di Thomas Ostermeier e Macbettu di Alessandro Serra. Il Premio Poesio alla carriera è stato assegnato quest’anno al drammaturgo Manlio Santanelli.
Sono stati consegnati inoltre il Premio Hystrio 2017 all’attrice Elena Bucci e il Premio Catarsi - Teatri delle diversità 2017 al colombiano Teatro Cenit diretto da Nube Sandoval e Bernardo Rey.

L’Anct, attualmente presieduta dal giornalista e critico teatrale Giulio Baffi, vanta iscritti su tutto il territorio nazionale e si propone da sempre non solo come organismo autonomo di osservazione sulla realtà teatrale italiana, ma anche come luogo di riflessione sulle pratiche di analisi e di lettura critica del teatro e di tutte le forme di spettacolo dal vivo.

Torinese, inizia a scrivere di spettacolo nel 2003 - e dal 2006 per l’allora Teatro.Org - specializzandosi progressivamente nel teatro musicale e nella prosa brillante. L’amore per il musical sboccia grazie all’incontro artistico con un altro sabaudo, Franco Travaglio, con il quale ancora oggi...