Serata Stravinskij: il balletto scaligero per la prima volta diretto da Mehta

Il fermento creativo sorto all'interno dei Ballets Russes grazie ad artisti quali Stravinskij, Djagilev, Nijinskij e Fokin, verrà rievocato dall'11 febbraio al 1 marzo al Teatro alla Scala, con Serata Stravinskij.
Miniatura
Teatro

La genialità del grande compositore sarà esaltata dalla direzione di Zubin Mehta, per la prima volta con il Balletto scaligero. Si vedranno in scena i riti pagani del folklore russo e le sue storie ancestrali, universali, simboli e testimoni, alla loro nascita, di un nuovo corso nella storia della musica e del balletto.

Petruška tornerà in scena nella versione storica, con la coreografia di Fokin e l’allestimento di Aleksandr Benois. Le Sacre du printemps di Glen Tetley si sgancia invece dai riferimenti storici per concentrarsi sulla potenza quasi tellurica e sulle emozioni suggerite dalla musica, evocando con costumi astratti e senza tempo i cicli di vita e morte, secondo l’alternarsi delle stagioni.

Sette le recite: dall’11 febbraio al 1 marzo, compresa una recita del ciclo ScalAperta ed una nell’abbonamento Under30, si alterneranno in scena gli artisti del balletto scaligero. Petruška sarà interpretata nel ruolo principale da Claudio Coviello (11, 14, 16 febbraio), poi da Maurizio Licitra (18, 22) e Antonino Sutera (23 febbraio e 1 marzo);  Nicoletta Manni (La ballerina), in alternanza con Vittoria Valerio (in scena nelle recite del 18 e 22 febbraio; Mick Zeni (il moro), in alternanza (nelle recite del 23 febbraio e 1 marzo) con Gabriele Corrado; Alessandro Grillo sarà Il Ciarlatano.

In Le Sacre du printemps apriranno le rappresentazioni nei ruoli principali Antonino Sutera, Virna Toppi e Gabriele Corrado accanto a Chiara Fiandra, Marco Agostino,Lusymay Di Stefano e Gioacchino Starace, per poi proseguire, il 23 febbraio e il 1 marzo con Claudio Coviello, Maria Celeste Losa e Nicola Del Freo  accanto a Denise Gazzo, Christian Fagetti, Agnese Di Clemente, Walter Madau

On line sul sito della Scala i cast data per data, scheda della produzione e segnalazione incontro “Prima delle prime – Balletto”, CLICCA QUI.

Una foto del 1981 de le Sacre
Brescia Amisano
Prove de le Sacre del copro di Ballo
Danzatore
PATRIZIA BINCO, nata a Bolzano il 25.05.59, si è trasferita a Milano dove risiede in via Bartolini 39, laureata nel 1984 alla Facoltà di Lettere e Filosofia di Bologna, (Corso di laurea in Discipline della Arti, Musica e Spettacolo), in Istituzione di regia teatrale con una tesi (relatore Luigi Squa...