Teatro

Il progetto DonneTeatroDiritti esordisce a Milano con “Marianne Faithfull”

Andrà in scena per la prima volta al Pacta Salone di Milano parte del progetto DonneTeatroDiritti. Sul palco la vita di Marianne Faithfull, una delle più tormentate icone rock degli anni sessanta.

Il progetto DonneTeatroDiritti esordisce a Milano con “Marianne Faithfull”

Spesso le vite delle icone del rock (quelle vere…) sono coinvolgenti quanto quelle dei protagonisti della letteratura classica. Così, dopo il cinema, anche il teatro diventa sempre più spesso il palcoscenico adatto a far conoscere queste rocambolesche esistenze. Marianne Faithfull, spettacolo di Angela Malfitano in scena al Pacta Salone di Milano dal 14 al 18 marzo e parte del progetto "DonneTeatroDiritti", ha proprio questo obiettivo: portare al pubblico, attraverso un reading/concerto, gli eccessi e la poesia di Marianne Faithfull.

Una vita al massimo

A 16 anni già musa e amante di Mick Jagger e Keith Richards, Marianne Faithfull raggiunge il successo con As Tears Go By, canzone scritta per lei dai due Stones. Protagonista e icona della Swingin’ London degli anni’60, già nei ’70 il successo le gira le spalle. Si ritrova così, da protagonista dei fermenti di un'epoca di mutamenti ed eccessi, a vivere - tossicodipendente e alcolizzata - sotto a un muro al centro di Londra. Sarà dalla metà degli anni ’80, dopo il successo dell’album Broken English e vari tentativi di riabilitazione, che la Faithfull tornerà ad essere un’icona del rock. Ed è così che si presenta ancora oggi sul palco, a 71 anni e dopo oltre cinque decadi di carriera: la voce spezzata dagli eccessi, ma ancora carica di un magnetismo che ha pari forse solo in Patti Smith.

“Ho preso la coppa della vita, l'ho afferrata con le due mani e l'ho bevuta tutta d'un sorso. E ora che ho vissuto di più, maturando con gli anni l'esperienza, non avverto l'esigenza di andare così pienamente fino in fondo, so di cosa si tratta”.
Marianne Faithfull
“Come autrice, ho voluto creare un’atmosfera teatrale e intensa come è Marianne, venata di ironia, di una sottile malinconia e di quel senso di dramma per gli amori perduti, per gli amici caduti, per le proprie profonde cadute”.
Angela Malfitano

It’s (not) only rock and roll

Lo spettacolo portato in parte sul palco del Pacta Salone fa parte del più ampio testo “Piene di destino - Marianne e Patti: due spettacoli biorock”, prodotto da Tra un atto e l’altro di Bologna e dedicato alle parole, all’arte e alla vita di Marianne Faithfull e di Patti Smith. Ad accompagnare il reading/concerto di Angela Malfitano, autrice del testo elaborato direttamente dall’autobiografia omonima della Faithfull, Antonio Michelangelo Del Gaudio alla chitarra, Francesco Brini (batteria e electronics) e Roberto Passutti (visuals).

 

Alessandro Bronzini

  CAPOREDATTORE

“Bronz” (a parte i genitori, a memoria d'uomo pare che nessuno l'abbia mai chiamato Alessandro) è cultore di cinema: sacro il quartetto Walter Ma...

>> continua