È morto Gero Caldarelli, il “ripieno” del Gabibbo

La notizia è stata diffusa tramite un comunicato della Redazione di "Striscia la notizia". Il mimo torinese, che dal 1990 impersonava il Gabibbo, avrebbe compiuto 75 anni il prossimo 24 agosto.
Miniatura
Teatro

È morto Gero Caldarelli, il mimo che dal 1990 animava il Gabibbo. La notizia è stata diffusa tramite un comunicato della Redazione di Striscia la notizia. È riuscito a dare grazia e poesia a un pupazzo che nasceva arrogante”, ha commentato Antonio Ricci, ideatore del tg satirico.
Nato a Torino il 24 agosto 1942, Giorgio Caldarelli (questo era il suo vero nome) è scomparso ieri, 20 agosto, per un male incurabile. Ultimamente si era alternato nel dare vita al “vendicatore rosso” di Striscia la notizia con il suo allievo, Rocco Gaudimonte.

Gli esordi teatrali con Quelli di Grock

Negli anni Sessanta aveva frequentato la scuola di mimo del Piccolo Teatro di Milano. Nel 1974, con Maurizio Nichetti e Osvaldo Salvi, ha fondato la compagnia e scuola di mimo Quelli di Grock. Il regista, attore e sceneggiatore lo ricorda così:

Era un uomo che amava il suo lavoro, per lui il Gabibbo e Striscia erano tutto. Aveva una passione incredibile. Quando ci siamo visti la settimana scorsa a Milano mi disse che a settembre sarebbe tornato a lavorare, non pensava ad altro. Non avrei mai immaginato questo epilogo.

Da Topolino al Gabibbo

Nel 1965 anima Topolino davanti a Walt Disney, nel 1979 partecipa al film Ratataplan. Aveva iniziato a collaborare con Antonio Ricci già all’epoca di Drive In e nel 1990 viene scelto per impersonare il Gabibbo: data l’altezza del mimo (153 cm), il pupazzo viene progettato per essere alto 165 cm, consentendo così a Caldarelli di osservare meglio l’esterno attraverso l’enorme bocca del “vendicatore rosso”.

Non solo mimo, Caldarelli è stato anche scrittore e artista. Nel 2003 è uscito il suo libro Una vita da ripieno - Cronache dall'interno del Gabibbo e lo scorso maggio ha pubblicato una raccolta di fiabe. Ha realizzato, inoltre, quadri in gommapiuma e smalti ad acqua.

Antonio Ricci con Gero Caldarelli
Torinese, inizia a scrivere di spettacolo nel 2003 - e dal 2006 per l’allora Teatro.Org - specializzandosi progressivamente nel teatro musicale e nella prosa brillante. L’amore per il musical sboccia grazie all’incontro artistico con un altro sabaudo, Franco Travaglio, con il quale ancora oggi...