WILD FRONTIER - 2012 - Music Buy Mail - 2012

Massimo
Agliardi
Miniatura
Musica

Tornano, a cinque anni da "Bite The Bulet", i teutonici Wild Frontier, una seminale band hard rock che negli anni ha raccolto molto meno di quanto poteva; una band compatta che da sempre, è portabandiera di un sano e robusto hard rock in bilico tra Bonfire/Gotthard e Jaded Heart e il nuovo "2012", procede sulle medesime coordinate, con un pacchetto di buoni propositi come si percepisce dalle iniziali "To The End Of The World" e "It's All Over Now", due brani che vanno subito al sodo ovvero, tanta melodia, chitarre rocciose e un cantato di Jens Walkenhorst, davvero convincente e perfeto per il tiro dei pezzi.

Attacco moderno per "Why Don'tYou Save Me", un brano che cavalca la scia del singolo radiofonico e che potrebbe far strada tra le emittenti giuste; questi ragazzi ci credono davvero tanto ed è innegabile la passione che si percepisce dietro ogni brano, ogni accordo, ogni coro. Certo i Wild Frontier non cambieranno le sorti del rock mondiale ma in questi anni, si sono ritagliati una bella fetta di fans, sia in terra che nel resto d'Europa e il nuovo "2012", sarà una vetrina ancora più ghiotta per la band.

Da citare ancora le dirompenti "It's All Up To You", "Tonight Tonight Tonight" e la corale "Can You Hear Me Calling", ennesimi centri di un album che piacerà di sicuro agli amanti del rock melodico made in Germany. Un buon ritorno.

 

MOMENTO D'ESTASI:   davvero belle "It's All Up To You" e "Tonight Tonight Tonight".

COLPO DI SONNO:   il rischio è quello di diventare un nome in mezzi a tanti..spero vivamente di no perchè questi ragazzi sannon il fatto loro e si meritano tutto il meglio.

Massimo
Agliardi