IN USCITA A FINE GENNAIO IL SECONDO ALBUM DEI LITTLE WILLIES

Miniatura
Musica

La country band di Norah Jones e soci, i LITTLE WILLIES, pubblicherà il secondo album “FOR THE GOOD TIMES” il 31 gennaio su etichetta EMI Music. Il nuovo lavoro verrà anticipato dalla cover di un classico del country, “JOLENE” di Dolly Parton, in rotazione radiofonica da venerdì 13 gennaio.

La formazione, fondata nel 2003, è composta, oltre che da Norah al piano e voce, dai suoi amici Richard Julian (chitarra e voce), Jim Campilongo (chitarra), Lee Alexander (basso) e Dan Rieser (batteria).

Dopo una notte passata tra amici a suonare insieme al Living Room di New York, i cinque non sono più riusciti a smettere di suonare tanto era il piacere di suonare insieme passando così da una semplice serata live all’idea di un vero e proprio album dove eseguire brani country (nonostante vengano da punti diversi degli Stati Uniti hanno tutti in comune la passione per certi classici americani con cui tutti sono cresciuti) più o meno conosciuti più occasionali composizioni proprie.

Il primo ed omonimo album, pubblicato nel marzo 2006 e arrivato fino al numero 48 della chart statunitense, conteneva tra gli altri brani di Hank Williams, Willie Nelson e Kris Kristofferson.

Il nuovo disco dei "Pistolini" è sulla falsariga del precedente lavoro e comprende una tracklist di tutto rispetto che spazia da Worship You (Ralph Stanley), Remember Me (Scott Wiseman), Diesel Smoke, Dangerous Curves (Cal Martin), Lovesick Blues (Cliff Friend/Irving Mills), Tommy Rockwood (Jim Campilongo), Fist City (Loretta Lynn), Permanently Lonely (Willie Nelson), Foul Owl On The Prowl (Quincy Jones/Alan Bergman/Marilyn Bergman), Wide Open Road (Johnny Cash), For The Good Times (Kris Kristofferson), If You’ve Got The Money I’ve Got The Time (Lefty Frizzell/Jim Beck), Jolene (Dolly Parton).

 

“Bronz” (a parte i genitori, a memoria d'uomo pare che nessuno l'abbia mai chiamato Alessandro) è cultore di cinema: sacro il quartetto Walter Matthau/Vincent Price/Cary Grant/Peter Sellers. Gran appassionato di musica e Dylaniano fin dalla tenera età, ritiene degni di rispetto quasi esclusivamente...