PRETTY MAIDS - It Comes Alive - Frontiers Records - 2012

Massimo
Agliardi
Miniatura
Musica

Per festeggiare degnamente, il loro 30th anniversario, i danesi Pretty Maids ci deliziano con un live (il primo della loro lunga e fortunta carriera) cd/dvd, che li ritraee al massimo della forma lo scorso anno in Svizzera, di supporto a "Pandemonium" un album, che li ha visti tornare in grandissimo spolvero, dopo un paio di album mediocri; un live che, oltre a puntare sui nuovi brani ("Pandemonium" "I.N.V.U." e "Little Drops Of Heaven", tra le tante) spazia in ogni angolo, della loro sterminata discografia.

Come non rimanere entusiasti, di fronte a "Hell On High Hells" (uno dei brani, che amo di più, di tutta la loro discografia..) o sulla potenza e melodia di "Destination Paradise" che, con "Walk Away", frimano un trittico difficile da ripetere; dal passato remoto riemerge "Queen Of Dreams" e ancora "Savage Heart", "Rock The House" e "Rodeo", brani che sono ormai nella storia; è sempre pura gioia ascoltare "Future World" o le rocciose "Back To Back" e "Red Hot And Heavy", prima che la magia si spenga, dopo due ore di grandi emzioni.

Un must per tutti gli  amanti della band e del rock in generale e non fatevi sfuggire, le due edizioni cd e dvd in quanto lo show è supportato da una qualità video davvero eleata e un pubblico, caldo e coinvolgente. Abbiamo aspettato a lungo ma per un live cosi'..aspetterei ancora altri trent'anni. Immensi.

 

MOMENTO D'ESTASI:   le tre anime della band: "Hell On High Heels" "Future World" e "Little Drops Of Heaven ovvero melodia potenza e rock!

COLPO DI SONNO:   un Ronnie Atkins ogni tanto tra alti e bassi ma ragazzi..ce ne fossero di cantanti cosi'...un mito.

Massimo
Agliardi