Movement Torino Music Festival alla VI edizione

Miniatura
Musica

Giunto alla sesta edizione, Movement Torino Music Festival costruisce con costanza un percorso di crescita esponenziale, proponendo per il 2011 un programma articolato che non si esaurisce nel pirotecnico appuntamento finale al Palaolimpico Isozaki, ma si sviluppa in una settimana ricchissima, con al centro la punta più contemporanea della cultura, la musica elettronica.

Dal 20 al 29 ottobre, al piano terra del Museo Regionale di Scienze Naturali a Torino, per l'occasione Casa Movement, mostre d’arte, pre-party con i migliori dj nazionali, cocktail e workshop artistici e tecnici per musicisti. Dal 27 ottobre il Festival entra nel vivo con un cast d’eccezione, in un crescendo che culminerà lunedì 31 ottobre con lo show finale al Palaisozaki di Torino.

L’happening inaugurale di giovedì 27 avrà come protagonisti due astri nascenti dell’elettronica mondiale, l’irlandese visionario Space Dimension Controller e l’enfant prodige di Detroit Kyle Hall, mentre venerdì 28 la sperimentazione di generi sarà protagonista nella sala del Conservatorio di Torino con Aufgang, il progetto nato dall’incontro tra i pianisti Rami Khalifè, Francesco Tristano ed il batterista Avmeric Westrich, autori di un concerto con piano batteria e contaminazioni elettroniche.

Sabato 29 è in programma il party esclusivo targato Circoloco, votato ad Ibiza come il miglior party dell’isola, presenta quattro artisti dall’eclettismo multiforme. Si ballerà al ritmo della techno di Detroit di Stacey Pullen, proseguendo poi con le sperimentazioni acid, minimal e chicago del francese Dj W!ld, passando per la freschezza di Tania Vulcano e concludendo con il talento partenopeo Davide Squillace.

Domenica 30 sono in programma due appuntamenti che catalizzeranno l’attenzione dei media e che faranno da apripista per il grande show finale in programma la notte di Halloween. Si parte con il Superga Day, l’Happy Happening dedicato ai 100 anni della marca di scarpe più vecchia d’Italia sarà accompagnato dal suono di Lil’Louis, produttore storico di Chicago, considerato uno dei fondatori della house music. La grande giornata di musica si concluderà in un locale dei mitici Murazzi del Po.

Come negli scorsi anni sarà il Palaolimpico Isozaki, struttura realizzata per le Olimpiadi Invernali del 2006 e oggi tempio della migliore musica internazionale a rivelarsi come spazio perfetto per il grande rito di Movement: specchi lucidi e vetri satinati, superfici metalliche, una meraviglia estetica ultracontemporanea che si riempie di ragazzi da tutta Italia e da tante parti d’Europa. Lunedì 31 ottobre nelle quattro sale del Palaolimpico si alterneranno sul palco i più grandi nomi della scena elettronica internazionale. Primi fra gli altri gli imperdibili Underworld, confermati nel loro unico appuntamento italiano dell’autunno con un concerto che si inscrive nella storia della musica contemporanea per intensità e capacità di coinvolgere.

E poi Carl Craig con il suo progetto 69, Green Velvet, Laurent Garnier con il live set L.B.S., il fenomeno del momento Visionquest (Seth Troxler, Lee Curtiss, Shaun Reeves e Ryan Crosson), il padrino di Movement nel mondo Derrick May, il fenomeno Damian Lazarus, e ancora John Digweed, Steffi, Cassy, Art Department, Shinedoe, Guy Gerber Live, Mirko Loco e Tama Sumo, un cast che unifica Europa e USA attraverso artisti dalla personalità ed inventiva uniche al mondo.

Il finale di questa edizione si preannuncia esplosivo con il live set dei pionieri dell’elettronica moderna, gli attesissimi Underworld, il duo inglese che cavalca la scena mondiale da due decenni e che presenterà in esclusiva per Movement il nuovo disco Barking.
 

Movement Torino Music Festival
Una straordinaria edizione 2011
27 – 31 ottobre

Sul sito www.movement.it l’elenco dei migliori punti vendita ufficiali, dove trovare i biglietti e tutte le informazioni sul Festival.
Info e prenotazioni al numero verde 800.911.158 o scrivendo a info@mobigio.com

CORSI: Dal 2000 al 2002 ho frequentato il Laboratorio Permanente della scuola di recitazione Campo Teatrale di Milano, tenuto da Gianluca Stetur e Ombretta Nai. Dal 1998 al 2000, ho frequentato i 2 anni del corso di recitazione presso Quelli di Grock. L?insegnante del 1° anno è stato Gaddo Bagnoli,...