MICHAEL THOMPSON BAND - Future Past - Frontiers Rec- 2012

Massimo
Agliardi
Miniatura
Musica

Un gradito ritorno per il grande Michael Thompson, chitarrista e compositore talentuoso che, per questo nuovo album è accompagnato dal grande Larry King alla voce; chiudono la formazione Khari Parker alla batteria e Alan Berliant al basso. Le coordinate sono come sempre, un bellissimo aor/westcoast a tinte melodiche, che toccano vette davvero notevoli, degne del miglior Mark Spiro o del Mitch Malloy degli ultimi lavori.

Una doppietta come "High Times" e "Can't Be Right", fa intuire subito di che caratura è fatto questo nuovo lavoro di Thompson ma è nella parte centrale del cd, che trovano spazio i brani davvero da podio: "Here I Am" mi ha fatto venire la pelle d'oca e cosi' anche il coro di "Beautiful Mystery", che da sole valgono tutto l'album ma non si può lasciare indietro la strepitosa "End Game", che si candida come singolone estivo di questo "Future Past".

Notevole la riedizioe di "Can't Miss", brano del passato di Thompson e suonato oggi come allora, con una convinzione e una classe senza eguali; non lasciatevelo scappare!

 

MOMENTO D'ESTASI:   superba "Can't be Right" e la delicata "Beautiful Mystery".

COLPO DI SONNO:    forse la sola "Gypsy Road" ma sono piccolezze.

Massimo
Agliardi