MAGNUM - Evolution - Spv/Audioglobe - 2011

Massimo
Agliardi
Miniatura
Musica

Buon compleanno Spv..ops Magnum; si beh, diciamo che un compleanno lo è in verità, in quanto con questo nuovo "Evolution," i Magnum di Tony Clarkin e Bob Catley, ci regalano un album che può sembrare un bel greatest hits ma che contiene ben più interessanti e gustose sorprese.

La band, omaggia il loro rapporto discografico (dieci anni) con la Spv, rilasciando un "best of" di brani riarrangiati, in alcuni casi risuonati con la line up attuale, con risultati davvero notevoli; brani com e "That Holy Touch" e "Just Like January", (apparsi originariamente su "Breath Of Life") rinascono in una veste più attuale e in linea con i nuovi Magnum di "The Visitation" o "Into The Valley Of The Moonking", il tutto grazie a un Harry James dietro le pelli, perfetto e preciso come un metronomo ma capace di regalare classe, ad ogni colpo. Stessa cosa per le linee di Al Barrow, bassista di grandissima classe, troppo sottovalutato che in "Immigrant Son", spolvera una performance d'alto livello. Che dire di Catley, se non che la sua voce più passa il tempo, più migliora e riascoltare "When We Were Younger", in una nuova veste più dinamica e solare, è una gioia per le orecchie; altra chicca di questo "Evolution", la presenza di due nuove composizioni "The Fall" (strepitosa, dal coro magnetico e immediato) e "Do You Know Who You Are" (dal fare alla "Spin Like A Wheel" su "The Visitation") che, ci danno un assaggio, di quello che saranno i Magnum targati 2012. Eh si..la band sta già scrivendo nuovo materiale per un album inedito che, stando alle parole di Tony, dovrebbe uscire nel corso del nuovo anno.

Le previsioni sono davvero delle migliori..un nuovo must in casa Magnum? Per ora, godiamoci questo Natale con questo "Evolution" che per noi, amanti della musica con la M maiuscola, è già un nuovo piccolo Capolavoro targato Magnum...

MOMENTO D'ESTASI:   i due inediti sono davvero fantastici soprattutto "The Fall" con quel fare arioso e con un Catley ispiratissimo...il resto...classe infinita!

COLPO DI SONNO:   nessuno.

Massimo
Agliardi