LULEY - Today's Tomorrow - Aor Heaven - 2012

Massimo
Agliardi
Miniatura
Musica

Klaus Luley, a molti suonerà come un nome nuovo, un nome mai sentito e invece, parliamo del fondatore dei Tokyo, seminale band tedesca autrice negli '80, di album davvero tosti e ispirati come "Tokyo" e "Fasten Seat Belts", piccole gemme di ottimo aor, asulla falsa riga dei Foreigner e dei Toto.

Passano gli anni ma la musica non cambia e anzi, il nostro cantante chitarrista e tastierista, per questo suo lavoro solista si è avvalso di una team davvero di grandi musicisti a partire dal batterista Chris Elbers (Gary Barden band) e del bassista Matthias Rethmann (Michael Schenker Group) a donare a questo "Today's Tomorrow", un'impronta di tutto rispetto. Un'impronta davvero risucita, con un soud fresco e al tempo stesso basato su quel grande rock che fece la fortuna dei Tokyo; tanta melodia e ottime chitarre su "Can't Live Without You" e nella successiva "Mountain Of Love", bellissimi esmpi di rock carismatrico e supportato da un cantato di Luley, davvero ispirato. "Slippin' Away" mi è entrata nel cuore subito, per quel suo andamento che mi ha ricordato certe cose di Zeno del primo album. Strepitosa.

Ben riproposta "Tokyo", omonima track della band di Luley, suonata oggi come alliora, con grande classe e gusto da vendere; un salto in casa Toto con "Higher", un brano che vede salire in cattedra la sezione ritmica il tutto, supportato da un bel coro cosi' come "Here In My Arms", più cadenzata e dai ritmi blues dove Luley si destreggia in tutta la sua bravura e carica emotiva, in pieno stile Steve Ray Vaughan. C'è ancora spazio per il pomp rock di "Take Me Today", doppiato dal coro alla Europe/Zeno di "When The Night Comes Down", che chiude un album davvero bello per il talentuoso Luley. Complimenti davvero..ne risentiremo parlare..me lo sento.

 

MOMENTO D'ESTASI:   mi è entrata nel cuore "Slippin' Away" un gr pezzo davvero.

COLPO DI SONNO:   direi nessuno..ottimo bilanciamenti di brani.

Massimo
Agliardi