Il videoclip "partecipativo" degli Arsenico per La Rivoluzione

Miniatura
Musica

In attesa dell’uscita programmata per il 14 febbraio del nuovo disco, E’ questo che siamo, la band torinese Arsenico ha lanciato sul sito web ufficiale una bellissima iniziativa, la creazione di un video partecipativo per il brano La Rivoluzione.

In questo periodo di forti tensioni sociali, in cui il paese sta attraversando un momento difficile, il rock è il veicolo attraverso cui poter lanciare un messaggio positivo di cambiamento. Con questo intento, la band e il collettivo La Voce del Gregge si sono rivolti in prima persona a gruppi e singoli partecipanti provenienti da tutta la penisola con la domanda: “Cosa non è la rivoluzione?”, ricevendo risposte divertenti, riflessive, polemiche e attualissime sulla condizione di quello che è oggi il nostro paese e la gente che lo abita ogni giorno.

Gi Arsenico, in prima linea nel raccontare una quotidianità che è soprattutto una sfida ad essere se stessi ed esprimersi nonostante tutto, hanno invitano tutti gli italiani a contribuire al loro primo videoclip con testi e immagini, offrendo la loro musica come colonna portante del messaggio finale. Sul sito ufficiale della band è comparso l’invito del gruppo a filmarsi e scattare foto reggendo il cartello scaricabile sul sito. Il messaggio impostato vicino al logo del collettivo La Voce del Gregge riportava la scritta “NON è la RIVOLUZIONE”, mentre una comunicazione dettagliata spiegava al pubblico le regole per inviare i materiali e comparire nel video. La selezione delle foto e dei filmati si è chiusa il 25 gennaio, registrando un impressionante numero di adesioni. Da Nord a Sud, dal Piemonte alla Sicilia, tutta l’Italia ha inviato clip e immagini preziose per la costruzione del video che potete vedere qui a lato.

CORSI: Dal 2000 al 2002 ho frequentato il Laboratorio Permanente della scuola di recitazione Campo Teatrale di Milano, tenuto da Gianluca Stetur e Ombretta Nai. Dal 1998 al 2000, ho frequentato i 2 anni del corso di recitazione presso Quelli di Grock. L?insegnante del 1° anno è stato Gaddo Bagnoli,...