Il suicidio della formica, il 1° album di Modì dal vivo al Circolo degli Artisti

Miniatura
Musica

Uno pseudonimo che pesca a piene mani nel mondo dell'arte, Modì, e un disco d'esordio che mette in soggezione sin dal titolo "Il suicidio delle formica": Giuseppe Chimenti, cantautore calabrese trapiantato a Roma, pubblica il suo primo disco di inediti e si presenta al pubblico con nove brani tutti da scoprire. Un continuo senso di inadeguatezza fa da cornice al disco, mentre gli arrangiamenti a volte eterei altre volte più densi fanno da morbido tappeto a storie di vita, eventi fotografati dal sensibile sguardo di Modì che racconta del sentirsi presi in giro dalla realtà che ci circonda (“Persistenza della memoria” e “Preferisco il silenzio”), della ricerca di sentimenti e inquietudine (“Gli anni chiui in tasca”), di ricordi sbiaditi e di malinconia (“Carnevale”) e consapevolezza e amore (“L'amore ci brucerà”). Otto episodi inediti, istantanee fermate su carta ingiallita e impolverata, come se il tempo si fosse fermato, come se Modì avesse preso dei fermi immagine e li avesse narrati uno ad uno dentro le sue canzoni, dando vita a delle figure, regalando a momenti magici sonorità evocative e incantevoli. Tra i brani si inserisce perfettamente "La ballata del grande nulla", cover di "Ballad of big nothing" con il riadattamento in italiano del testo da parte di Alessio Bonomo.

Prodotto dallo stesso Modì e da Marco Bucci, "Il suicidio della formica" è stato registrato e prodotto interamente in analogico: il risultato è un insieme di segni, di cicatrici e ferite aperte che trovano sfogo in una delle canzoni più rappresentative dell'intero disco, "Di venerdì tutto succede", una nuvola scura, piena di acqua pronta ad esplodere le sue lacrime sull'intera città.

Sul Palco Marco Bucci, batteria; Alessandro Pelle, basso; Ivan Imperiali chitarra elettrica; Giovanni di Cosimo, flicorno e tromba; Nicola Linfante steel drum e percussioni; Gerardo Casiello pianoforte e wurlitzer.

Aprirà la serata il cantautore Iquadro (Din Dim Rec), folk, blues, noise da Berlino/Napoli. Special guest Alessandro Raina (Amor Fou), Alessio Bonomo, Paolo Zanardi, Antonio e Salvatore Capobianco (Sei Ottavi).

Sabato 17 marzo
Ore 22
Circolo degli Artisti
via Casilina Vecchia, 42 – Roma
Infoline 06/70305684
Ingresso Gratuito fino alle 22.30 (a seguire Euro 5)

CORSI: Dal 2000 al 2002 ho frequentato il Laboratorio Permanente della scuola di recitazione Campo Teatrale di Milano, tenuto da Gianluca Stetur e Ombretta Nai. Dal 1998 al 2000, ho frequentato i 2 anni del corso di recitazione presso Quelli di Grock. L?insegnante del 1° anno è stato Gaddo Bagnoli,...