Il pianista Jan Michiels protagonista di un omaggio a Bach e Kurtág

Miniatura
Musica

Il cartellone musicale di dicembre del Teatro Comunale di Monfalcone (GO) si apre con il primo appuntamento di “‘900&oltre”, la rassegna dedicata al repertorio moderno e contemporaneo che da alcuni anni impreziosisce la stagione musicale monfalconese e che, sotto la direzione artistica di Filippo Juvarra, lega in modo particolare la musica d’oggi alle esperienze che l’hanno preceduta, al Novecento storico, ad una tradizione di cui si vuole sottolineare la permanente vitalità e la valenza progressiva.

Ed è proprio questo l’obiettivo che si pone il pianista belga Jan Michiels, protagonista del concerto in programma venerdì 2 dicembre alle ore 20.45.

"Ein Musikalisches Opfer - Ricercar… Caminar", questo il titolo del concerto da lui ideato, è un raffinato omaggio a Johann Sebastian Bach e ad una concezione della musica nella sua forma più pura, che non scende ad alcun compromesso, dove il termine “ricercar” evoca lo spirito di ricerca da cui L’Offerta Musicale (la celeberrima opera di Bach) è scaturita.

Ma il concerto di Jan Michiels è anche un omaggio ad uno dei grandi compositori contemporanei, l’ungherese György Kurtág, e ai suoi maestri e compagni di strada (Bartók, Janáček, Ligeti, Nono).

Di Luigi Nono in particolare – al cui ricordo Kurtág dedicava nel 1990 Eine Blume für Nuria, fra i brani in programma a Monfalcone – sarà eseguito il brano … sofferte onde serene… (1976), per pianoforte e nastro magnetico, per l’esecuzione del quale Michiels si avvarrà della collaborazione del Conservatorio “G. Tartini” di Trieste.

Jan Michiels (1966) ha studiato con Abel Matthys al Conservatorio Regio di Bruxelles e alla Hochschule der Künste di Berlino, dove è stato premiato con menzione speciale per la sua interpretazione del Secondo concerto per pianoforte di Bartók e degli Studi di Ligeti.
Vincitore di numerosi concorsi internazionali (E. Durlet, International Queen Elizabeth Competition, Gouden Vleugels/KBC Muziekprijs e altri ancora), è attualmente docente di pianoforte al Koninklijk Conservatorium di Bruxelles.

Tiene masterclass in diversi paesi europei e si esibisce, come solista e con alcuni rinomati ensemble da camera, nelle più prestigiose sale da concerto di Europa ed Asia.

Interprete di un ampio repertorio che si estende da Bach alla musica d’oggi, Michiels ha al suo attivo l’incisione di CD con repertorio di Bach, Bartók, Beethoven, Brahms, Busoni, Debussy, Dvorák, Janáček, Liszt, Rachmaninov, Ligeti, Kurtág e Goeyvaerts (gli ultimi tre compositori hanno molto apprezzato le sue interpretazioni) e ha realizzato molti cicli completi (fra cui l’integrale delle Sonate di Beethoven, l’opera pianistica di Schoenberg, Webern e Berg e la musica cameristica con pianoforte di Brahms).

I biglietti sono in vendita presso la Biglietteria del Teatro (da lunedì a sabato, ore 17-19), la Ticketpoint di Trieste, la Libreria Antonini di Gorizia, l’ERT di Udine e on line sul sito www.greenticket.it.

La mattina di venerdì 2 dicembre, alle ore 10.30, Jan Michiels incontrerà gli studenti delle scuole nell’ambito di “Dentro la scena”, il progetto di educazione alla musica rivolto alle scuole di diverso ordine e grado e realizzato dal Teatro Comunale in collaborazione con l’Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia.

CORSI: Dal 2000 al 2002 ho frequentato il Laboratorio Permanente della scuola di recitazione Campo Teatrale di Milano, tenuto da Gianluca Stetur e Ombretta Nai. Dal 1998 al 2000, ho frequentato i 2 anni del corso di recitazione presso Quelli di Grock. L?insegnante del 1° anno è stato Gaddo Bagnoli,...