GruVillage, un’estate di musica... nel verde

A Grugliasco va in scena una proposta trasversale a prezzi accessibili: arte, intrattenimento, cultura, un’oasi verde di quasi 6.000 mq.
Miniatura
Musica

Dal 19 giugno al 29 luglio si svolge l’edizione 2017 di GruVillage: un’estate di musica, arte, intrattenimento, ottima accoglienza in un’oasi verde a prezzi accessibili. Ecco almeno cinque motivi per non perdersi l’edizione 2017!

Da Sanremo al GruVillage: a volte ritornano!

Si parte con J-AX e Fedez, che, dopo numerosi sold out nei palazzetti di tutta Itali,a tornano con il live di “Comunisti con il Rolex”. Il 20 giugno arriva il vincitore dell’ultimo Sanremo, Francesco Gabbani, mentre il 4 luglio sarà la volta dei Bastille con il loro pop-rock. A seguire, il 6 luglio, dopo il sold out dello scorso anno, tornano a grande richiesta Benji & Fede; l’11 luglio “Unici in tour” in cui Nek (Filippo Neviani) festeggia i suoi 25 anni di carriera e il 13 vedrà (e sentirà) suonare le note di uno dei più famosi pianisti jazz al mondo, Chick Corea, accompagnato dal mostro sacro del banjo Bela Fleck. Grande attesa il 18 luglio per la star internazionale Alvaro Soler, ex giudice di X Factor, che proprio qui aprirà il suo tour estivo italiano. Il 25 luglio  è prevista l’esibizione di uno dei fenomeni del momento: LP, al secolo Laura Pergolizzi: cantautrice americana, look ribelle e voce graffiante, reduce da un anno di grandi successi.

Eventi speciali, tra rock sinfonico e taranta

Tradizionale, ormai da qualche anno, un evento che “crossa” tutti i generi presenti nel cartellone della manifestazione: sabato 1° luglio è previsto uno spettacolare evento rock sinfonico, Queen at the Opera, nel quale oltre 40 performer si cimenteranno con i più grandi capolavori del gruppo fondato da Freddie Mercury.
La dodicesima edizione del festival si concluderà il 29 luglio con un grande evento gratuito: una festa ispirata alla Taranta e alla musica popolare. Sul palco si esibiranno, tra gli altri, Antonio Amato, uno dei più apprezzati custodi della tradizione salentina, voce storica della Notte della Taranta accompagnato da Simone Campa e la Paranza del Geco.

Un tocco d'artista: Mademoiselle Le Gru vi dà il benvenuto!

Il GruVillage sposa per il terzo anno l’arte contemporanea. La leading image dell’edizione 2017 porta infatti la prestigiosa firma di PixelPancho, uno degli street artist italiani più quotati al mondo, che ha dipinto in esclusiva per il festival un acquerello su serigrafia stampata a mano. Mademoiselle Le Gru raffigura un robot dalle sembianze umane e femminili in abiti ottocenteschi, che stringe a sé una gru immersa in un enorme bouquet di piante e fiori. Dettagli rappresentativi di un festival che si svolge a Grugliasco, cittadina che deve il suo nome all’area dove un tempo sostavano le gru durante le migrazioni stagionali.

Un salotto a cielo aperto

Il GruVillage si conferma un vero e proprio salotto a cielo aperto, che mantiene il proprio punto di forza nell’accoglienza del pubblico e degli artisti presenti in cartellone. Fedele al suo scopo di essere un luogo d’incontro per Torino, uno spazio all’aperto dove è possibile sentirsi in vacanza nei mesi estivi pur rimanendo in città, l'evento si impegna a offrire una proposta di qualità a prezzi sempre accessibili e un occhio di riguardo per il “green”. Che fa sempre bene.

gruvillage
benji & fede
alvaro soler
taranta
fiorella mannoia
Torinese, inizia a scrivere di spettacolo nel 2003 - e dal 2006 per l’allora Teatro.Org - specializzandosi progressivamente nel teatro musicale e nella prosa brillante. L’amore per il musical sboccia grazie all’incontro artistico con un altro sabaudo, Franco Travaglio, con il quale ancora oggi...