"E TU LO CHIAMI DIO": Roberta Di Lorenzo firma il brano per Finardi

Miniatura
Musica

ROBERTA DI LORENZO firma testo e musica di “E TU LO CHIAMI DIO”, la canzone che EUGENIO FINARDI porterà in gara al 62° Festival di Sanremo.

Nel suo nuovo disco “SU QUESTO PIANO CHE SI CHIAMA TERRA” (in uscita il 6 marzo) la cantautrice molisana interpreta il brano in una versione inedita .

“Per spiccare il volo, bisogna per prima cosa avere i piedi ben saldi a terra e nella mente un’ idea che muova il cuore - spiega Roberta Di Lorenzo parlando del suo nuovo album d’inediti “Su questo piano che si chiama terra” - Se fosse un abito, questo album avrebbe tinte rosse … Questo è il lavoro in musica della consapevolezza e della crescita, degli occhi ben aperti sul mondo e oltre”.

ROBERTA DI LORENZO, cantautrice molisana, inizia ad otto anni lo studio del pianoforte e compie gli studi classici a Termoli, dove vive fino al 1999. Approfondisce lo studio della chitarra a Firenze fino al 2001, per poi spostarsi a Torino dove studia canto lirico e si iscrive al DAMS. Nel 2005 inizia la collaborazione con l’ensemble vocale “L’una e cinque”, vincitrice di numerosi riconoscimenti nazionali ed internazionali.

Nell’inverno del 2007 ottiene un’audizione con Eugenio Finardi, che decide di portarla con sé in tour come supporter ufficiale per due stagioni. Nel 2010 lo stesso Finardi è il produttore artistico de  “L’occhio della luna”, album d’esordio di Roberta, il cui singolo “Antigone” è stato programmato da molte emittenti radiofoniche italiane ed europee.

L’album ha ricevuto la nomination fra le opere prime del Premio Tenco 2010 ed il Premio Lunezia 2010 per il suo valor musical letterario.

Nel 2011 riceve “La Targa Via Del Campo” ed è finalista al Premio Bianca D’Aponte 2011 con il suo brano “Capitano”. Inoltre, il brano “Luce da un faro” è contenuto nel doppio cd “La leva cantautorale degli anni zero”, promosso da MEI e CLUB TENCO. Nel 2012 firma i testi di tre brani dei SONOHRA, tra cui il singolo che né anticipa l’album in uscita.

Romana de’ Roma – e ne va fiera: Maria Domenica (o come la chiamavano tutti, Mary) è da sempre amante dello spettacolo. Dopo un master in comunicazione, decide di dedicarsi alla scrittura. nel 2006 inizia quindi a scribacchiare di cinema approfondendo negli anni anche musica e teatro. Curiosa per...