Musica

A Treviso arriva “Musica Antica in Casa Cozzi”, edizione 2018

Riapre a Treviso la Chiesa di San Teonisto, pronta ad ospitare il quinto ciclo di concerti “Musica Antica in Casa Cozzi”, sotto la direzione artistica del maestro Stefano Trevisi.

A Treviso arriva “Musica Antica in Casa Cozzi”, edizione 2018

Una stagione di sei concerti, fra gennaio e maggio 2018, è quanto propone l'edizione 2018 della rassegna “Musica Antica in Casa Cozzi”, intrigante esplorazione di tradizioni e linguaggi musicali lontani. Luogo dei concerti, la restaurata , che l'impegno concreto della Fondazione Benetton Studi e Ricerche ha restituito alla città: uno scrigno d'arte trasformato in moderno auditorium.

Sei concerti, sei formazioni di fama internazionale

Questo viaggio nella “geografia della musica antica” inizierà il 21 gennaio grazie all’Ensemble Marâghî, con una scelta di musiche orientali di corte tratte dal manoscritto ottomano del musicista polacco seicentesco Wojciech Bobowski, divenuto schiavo del sultano ad Istanbul. La stagione proseguirà il 24 febbraio con il quartetto iberico Cantoría, che presenterà un florilegio di composizioni vocali del mitico “Siglo de Oro”, il mirabile Rinascimento spagnolo. I due concerti in programma ad aprile vedranno due grandi gruppi internazionali. Dapprima il 14 aprile Zefiro Torna, che proporrà un percorso dedicato alla musica antica svedese e norvegese, e che sarà accompagnato dell’ensemble vocale Musica in casa Cozzi, composto da giovani cantanti coinvolti in un progetto di notevole valenza didattica. Due giorni dopo sarà la volta del celebre direttore catalano Jordi Savall, impegnato in uno dei suoi avvincenti itinerari musicali: qui attraverso tradizioni armene, greche e sefardite, e le musiche strumentali colte della corte ottomana del XVII secolo. Il percorso fra queste fascinose geografie lontane terminerà sabato 19 maggio grazie ai sette componenti del famoso gruppo Stylus Phantasticus, che ci coinvolgeranno in un viaggio musicale dai tratti volutamente introspettivi.

Due eventi speciali

In calendario anche il 21 marzo, in coincidenza della Giornata Europea della Musica Antica, un concerto con l’ensemble Kalicantus che offrirà un programma vocale e strumentale rivolto alle figure femminili della storia della musica. E nel giorno del solstizio d’estate, tornerà l’ormai tradizionale festa conclusiva della stagione nel giardino di casa Luisa e Gaetano Cozzi, dimora colonica immersa nella campagna di Zero Branco, alle porte di Treviso.

Non solo Treviso, però.

Novità di questa edizione è la collaborazione con l’Università di Padova, e la proposizione di un concerto straordinario, venerdì 9 febbraio, nella Sala dei Giganti di quell'antica istituzione. Grande protagonista ancora Jordi Savall, chiamato a riproporvi le musiche che hanno rivelato il suo genio, cioè quelle dal film“Tous les matins du monde”.

 

Gilberto Mion

Autore:

Gilberto Mion

REDATTORE