Classica

Accademia Filarmonica Romana: ecco la stagione 2017 -2018

Musica, danza e teatro musicale nel programma della prossima stagione dell'Accademia Filarmonica Romana.

Accademia Filarmonica Romana: ecco la stagione 2017 -2018

Protagonista indiscussa da quasi duecento anni della vita culturale della capitale, l’Accademia Filarmonica Romana ha presentato il programma 2017-2018, come al solito caratterizzato da una grande poliedricità di proposte. Gli eventi si svolgeranno in diverse sedi: il Teatro Olimpico per gli spettacoli musicali e la danza, il Teatro Argentina per i grandi interpreti della musica da camera, la piccola Sala Casella dove proseguirà l’esperienza de Il Cerchio della Musica per riscoprire un ascolto intimo e familiare ed I Giardini della Filarmonica per il Festival estivo dedicato alla musica contemporanea.

Danza e spettacoli musicali

Il palcoscenico del Teatro Olimpico ospiterà W Momix Forever, uno spettacolo rievocativo della straordinaria carriera del gruppo guidato da Moses Pendleton, poi Il Festival Internazionale della Danza di Roma presenterà, tra l’altro, due classici della coreografia italiana Carmen di Amedeo Amodio e Mediterranea di Mauro Bigonzetti. Grande attesa per Don Giovanni il nuovo spettacolo dell’Orchestra di Piazza Vittorio reduce dai successi de Il Flauto Magico e di Carmen nelle scorse stagioni.

La musica

Prosegue il progetto Beethovenklavier che prevede l’esecuzione integrale delle 32 Sonate da parte di giovani pianisti coordinati da Andrea Lucchesini. Ogni Sonata del genio di Bonn sarà accompagnata da un lavoro di compositori contemporanei. Il programma di Musica da Camera prevede la presenza di interpreti prestigiosi, dal violinista Maxim Vengerov, alla violoncellista Sol Gabetta, all’amato pianista Jazz Enrico Pieranunzi questa volta impegnato con la musica di Domenico Scarlatti. Il concerto inaugurale al Teatro Argentina vedrà protagonista il Concerto Romano, un gruppo specializzato nella musica del Settecento che presenterà l’oratorio di Bernardo Pasquini La sete di Cristo. Prosegue il programma di concerti Jazz curati da Adriano Mazzoletti con i protagonisti della scena italiana degli ultimi venti anni. Inoltre per la musica contemporanea è previsto un omaggio ad uno dei più grandi compositori viventi Gyorgy Kutrtàg.

Il programma completo su www.filarmonicaromana.org

 

Umberto Asti

Autore:

Umberto Asti

REDATTORE