Willem Dafoe ospite speciale a Milano per il Festival del Cinema Africano

L'attore, in occasione dell'omaggio al regista Héctor Babenco, incontrerà il pubblico all'auditorium San Fedele di Milano.
Miniatura
Cinema

Incontro speciale quello di stasera, venerdì 24 marzo, alle 21 all’ Auditorium San Fedele di Milano. Nell’ambito del 27° Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina e, nello specifico, in occasione dell’omaggio che il festival dedica al regista Héctor Babenco (Il Bacio Della Donna Ragno; Giocando Nei Campi Del Signore) scomparso lo scorso anno, a presentare in anteprima europea il suo ultimo film My Hindu Friend  ci sarà l’attore Willem Defoe.

Un volto per mille registi.
Candidato due volte agli Oscar, Willem Defoe, con quasi novanta film all’attivo, ha saputo spaziare dai blockbusters ai film d'autore, dimostrando un'eccezionale versatilità nell'interpretazione dei suoi personaggi lavorando tra gli altri con Martin Scorsese, David Lynch, Wim Wenders e Abel Ferrara. Nel film di Babenco, Defoe - dimagrito in maniera impressionante -  si cala nel ruolo di un regista malato terminale, ma determinato a realizzare il suo ultimo film a tutti i costi. My Hindu Friend racconta, romanzandole, le vicende autobiografiche di Babenco stesso, la sua lotta e il suo trionfo contro la malattia, che aveva rischiato di portarlo alla morte già nel 1994.
L’attore, molto legato al regista ed al suo ultimo film, racconterà al pubblico del festival presente in sala le sfide affrontate per interpretare un ruolo così intenso.