Festival di Spoleto - 2015

Festival di Spoleto - 2015

Notizie, interviste ai protagonisti e recensioni degli spettacoli del Festival. Dal 26 giugno al 12 luglio 2015


Wilson e l'estetica della follia

In anteprima a Spoleto l'ultimo lavoro di Bob Wilson, con le memorie e le ossessioni di uno dei più grandi artisti del Novecento.

Un treno, sei clown e tante risate

Gran successo di pubblico per la troupe russa dei Semianyki

Schubert e Brahms per chiudere un festival di Spoleto dai grandi numeri

Jeffrey Tate conclude la cinquattottesima edizione, che ha visto crescere del 15% in un anno il numero degli spettatori.

Kamp, un occhio duplice sul lager di Auschwitz

L'opera multivisuale della compagnia olandese Modern Hotel nella chiesa trecentesca di San Simone.

Brecht un po' annoiato e perso nell'immenso mare blu

Bertolt Brecht non è un autore da poter racchiudere in un'etichetta, in un recinto dove il suo teatro, la poesia e le canzoni possano marchiarsi di una definizione enciclopedica, tanto è inquietante ed affascinante nelle sue osservazioni sagaci sul mondo e l'arte della prima metà del Novecento.

I gessi di Botero in mostra a Spoleto

Simbolo della 58 edizione del festival, direttamente dalla collezione privata dell'artista Fernando Botero 48 sculture di gesso in una esposizione promossa dal Comune.

Lucrezia Lante della Rovere, "ape regina dei geni"

Una grande poltrona colorata impera sulla scena, circondata dalle luci della ribalta. Seduta, in miniatura e tormentata dai ricordi più intensi si muove lei, Misia Sert. Quella che Lucrezia Lante della Rovere incarna, sotto la guida di Francesco Zecca.

Spoleto rende omaggio alla danza di Petit e Nureyev con Eleonora Abbagnato

Dopo uno scoppiettante inizio dedicato al calore e alla passione del flamenco, il Festival di Spoleto rende omaggio alla grande danza celebrando un coreografo come Roland Petit. A rievocare le sue coreografie sul palcoscenico del Teatro Romano dal 3 al 5 luglio sarà Eleonora Abbagnato.

Il Vantone, un Pasolini alternativo eppure fedele alle sue icone

Ninetto Davoli ed Edoardo Siravo portano in scena il lavoro di Pier Paolo Pasolini sul testo plautino del Miles gloriosus.

Una star si aggira per l'Europa

Bernard-Henri Lévy legge il suo testo "Hotel Europe", immaginando di stare chiuso in una camera d'albergo di Sarajevo, alla ricerca di un senso da dare ad un discorso sull'Europa.

Così fan tutte, un mondo elegante di sensi e colori per aprire il Festival

L'opera di Wolfgang Amadeus Mozart al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti., una produzione nuova per la regia di Giorgio Ferrara e le firme dei premi Oscar Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo.

Beethoven e dintorni: la musica pervade Spoleto da mezzogiorno a sera

Arte e Musica al Festival: nella chiesa di Sant'Eufemia e nel chiostro di San Nicolò, spazio al grande compositore tedesco ed all'integrale delle Sonate per pianoforte: apertura con uno straordinario Francesco Libetta.

Le note e le voci deI Burda, un ponte con la poesia e la musica del mondo arabo

Karima Skalli canta tre Burda con l'Asil Ensemble di Mustafa Said, in apertura degli appuntamenti musicali del Festival dei due mondi.

Spoleto, la 58esima edizione parte con Mozart

S'inaugura venerdì 26 giugno l'edizione 2015 del Festival dei Due Mondi, diretto da Giorgio Ferrara. Aprirà «Così fan tutte» di Mozart sotto la direzione di James Conlon.

Festival dei Due Mondi, le novità del 2015

'Un appuntamento antico che si rinnova, mai eguale tuttavia se non nei luoghi e nell'amore per ciò che è bello'. Così Giorgio Ferrara, Direttore Artistico del Festival da otto anni, presenta la 58 edizione che si svolgerà a Spoleto dal 26 giugno al 12 luglio 2015. L'immagine della manifestazione è affidata a Botero.