Le Recensioni dei film d'autore


 Cerca      Pagine:   Vai alla pagina precedente 1  2  3  4  5  6  Vai alla pagina successiva

Anita B: il dopo Shoah di Roberto Faenza
Anita B: il dopo Shoah di Roberto Faenza Voto del Redattore: 3
Anita B è il film più controcorrente di Roberto Faenza. Nel suo ultimo lavoro, il regista parla del dopo Shoah attraverso gli occhi innocenti di una ragazzina sopravvissuta al campo di concentramento.  La pellicola, liberamente ispirata al romanzo di Edith Bruck “Quanta stella c’è nel cielo”, trasforma gradualmente la paura e il dolore della ...
Inserita il 15 - 01 - 14 Silvia Marchetti
Il cavallo di Torino
Il cavallo di Torino Voto del Redattore: 4
In una landa desolata e ventosa alla fine dell'800, in una piccola e diroccata abitazione in mezzo al nulla, vivono un anziano fattore, paralizzato al lato destro del corpo e la sua giovane figlia. La loro esistenza si svolge in maniera triste e monotona, senza nulla che apparentemente possa rimpere la routine quitidiana fatta di rituali sempre uguali: alzarsi, vestirsilavarsi,vestirsi,mangi...
Inserita il 03 - 04 - 13 Matteo Vergani
Cosmopolis
Cosmopolis Voto del Redattore: 4
Eric Packer, Robert Pattinson, è un ventottenne miliardario che trascorre la maggior parte del suo tempo su una limousine bianca superaccessoriata. In Cosmopolis lo seguiamo come l’Ulisse di Joyce –ma questo è un Odisseo davvero contemporaneo- in una sua giornata: quella in cui decide di attraversare la città per farsi tagliare i capelli dal suo barbiere ...
Inserita il 21 - 01 - 13 Giusy Randazzo
Riccardo De Cal racconta la Tomba Brion
Riccardo De Cal racconta la Tomba Brion Voto del Redattore: 5
È un amico di infanzia di Giuseppe Brion, Rino Beltrami, a introdurre questo viaggio nel complesso funebre monumentale ideato dall’architetto veneziano Carlo Scarpa a San Vito d’Altivole vicino Treviso. Il monumento è noto anche come Tomba Brion e fu commissionato dalla vedova del fondatore della Brionvega non soltanto per onorare il marito, dando una più ...
Inserita il 17 - 12 - 12 Giusy Randazzo
OLTRE LE COLLINE
OLTRE LE COLLINE Voto del Redattore: 5
In un panorama cinematografico ovunque ricco di buoni artigiani della macchina da presa, ma molto povero di nuovi talenti, il rumeno Cristian Mungiu s’impone - anche a chi non ne conosce la storia - come uno dei pochi autori capaci di realizzare un’opera affascinante in cui tema, ritmo del racconto e bellezza formale in perfetto equilibrio creano un affresco indimenticabile. Di ...
Inserita il 03 - 11 - 12 Salvatore Longo
Bad Time
Bad Time Voto del Redattore: 1
Cesar, il cattivo, è il portiere di un palazzo che proprio non regge i condomini. Sembra servizievole, ma in realtà dietro quel volto sempre tranquillo si cela uno psicopatico che detesta chi è felice. E Clara lo è. Giovane, bella, sempre con il sorriso sulla bocca. Cesar non la sopporta. Così si apposta sotto il suo letto e per cinque settimane, appena ...
Inserita il 19 - 10 - 12 Giusy Randazzo
Uzak
Uzak Voto del Redattore: 4
Nuri Bilge Ceylan è il regista turco di C'era una volta in Anatolia (2011) -nelle sale italiane dal 15 giugno- al quale dobbiamo Uzak (2002), di cui è anche sceneggiatore e direttore della fotografia. La trama è semplice, quasi banale. Mahumt è un uomo in piena crisi esistenziale. Ancora innamorato della ex moglie, ha la passione per la fotografia che deve ...
Inserita il 11 - 08 - 12 Giusy Randazzo
Faust
Faust Voto del Redattore: 4
Ispirato al Faust di Goethe, il film di Aleksandr Sokurov deve essere visto al cinema, non foss’altro perché vi obbliga a non alzarvi e ad accettare quel senso di claustrofobica angoscia che vi prende a sentirvi mancare spazio e aria. A parte le riprese espressioniste che creano di per sé distorsioni allucinogene, si avverte poi questa continua incapacità dei ...
Inserita il 04 - 05 - 12 Giusy Randazzo
Visage
Visage Voto del Redattore: 5
Viviamo nel tempo dell’incontinenza verbale, così assuefatti dal subire continuamente delle voci che il silenzio non fa più parte della nostra quotidianità; eppure la suggestione non nasce soltanto dalla parola, anzi, più frequentemente è lo spettacolo del visibile a far risvegliare le emozioni più intime. Allo stesso modo la natura profonda ...
Inserita il 10 - 12 - 11 Monia Raffi
Commenti: 1 - Leggi i commentiLEGGI I COMMENTI -
Senza un attimo di tregua
Senza un attimo di tregua Voto del Redattore: 4
SENZA UN ATTIMO DI TREGUA (POINT BLANK, John Boorman, 1967) Con il suo impervio tracciato, disseminato di lancinanti dissonanze, repentini silenzi e fulminee accelerazioni, Senza un attimo di tregua (Point Blank, John Boorman, 1967) si propone come equivalente filmico di un’umorale e trascinante sessione di free - jazz. Filtrata dalla mente martoriata del  suo protagonista, ...
Inserita il 08 - 05 - 11 Cristian Caira
OFFSIDE
OFFSIDE Voto del Redattore: 4
Con Offside (Orso d’argento al 56° festival di Berlino) torna sugli schermi Jafar Panahi esponente di punta della cinematografia iraniana. Fare cinema o comunque fare Cultura al di fuori o contro le linee del Potere è difficile ovunque, figuriamoci in Iran dove potere politico e religioso coincidono e dove la democrazia con le caratteristiche elaborate dall’Illuminismo ...
Inserita il 03 - 04 - 11 Salvatore Longo
A Venezia... un dicembre rosso shocking
A Venezia... un dicembre rosso shocking Voto del Redattore: 4
A VENEZIA… UN DICEMBRE ROSSO SHOCKING Opera certamente imperfetta, ma satura di perturbanti emozioni, A Venezia… un dicembre rosso shocking (Don’t look now, N. Roeg, 1973) rientra senz’altro nella trauffautiana categoria dei “grandi film malati”. Pur presentando vistose smagliature narrative e un cast probabilmente inadeguato (i corpi di John e Laura, ...
Inserita il 24 - 03 - 11 Cristian Caira

  Pagine:   Vai alla pagina precedente 1  2  3  4  5  6  Vai alla pagina successiva

Disclaimer immagini


CERCA LO SPETTACOLO

Pubblicità Spettacoli Teatro
Login    Contatti    Dalla Redazione    Privacy    Preferiti    Imposta come Homepage - Siti partner: Lavoro, Arredamento

© 2003-2017 Teatro.it SaS di Paganini Massimiliano & C. - piazza San Michele n. 19 - 20020 Magnago (MI) - PI: 08617960961 - R.E.A. Milano 2037420 del 11/04/2014
Iscrizione al ROC 248522 del 19/05/2014 - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano il 30/05/2008 - n. 342 - Direttore Responsabile Riccardo Limongi This website is ACAP-enabled