Corsi e Seminari

Lab di commedia dell'arte e costruzione maschera

BRAT
Miniatura

Laboratorio di commedia dell'arte e costruzione maschera
condotto da Giorgio De Marchi e Giuliano Bonanni

Dall'11 al 23 settembre 2017 a Porpetto (UD)

La Commedia dell’Arte, base della nostra tradizione, è la radice del teatro europeo e contemporaneo, primo esempio di teatro come professione, è un teatro popolare e colto allo stesso tempo.
Attraverso le sue tecniche si possono acquisire duttilità, senso del ritmo e capacità di improvvisazione. È senza dubbio una delle palestre migliori per un attore per affrontare ogni tipo di genere teatrale, anche quelli apparentemente più distanti dalla Commedia.

L'arte del mascheraio ha accompagnato la Commedia dell'Arte sin dalle origini. I comici hanno realizzato le loro prime maschere rubando la tecnica a pellai, calzolai e sellai. Questo antico mestiere che la cultura aveva perso, è stato ricreato, sorgendo dalle ceneri, e ora ogni maestro mascheraio ha sviluppato un proprio stile e metodo di lavorazione.

Ogni partecipante al laboratorio avrà l'opportunità di cimentarsi nella costruzione di una maschera in cuoio, di un calco e di una maschera bianca, che rimarranno di sua proprietà.

PROGRAMMA
Costruzione:
- Maschera neutra bianca
- Costruzione della matrice
- Costruzione della maschera su calco
- Tecniche di lavorazione del cuoio
- Rifinitura e uso del colore

Commedia:
- Riscaldamento delle sezioni del corpo
- Training fisico
- Punti di pressione della maschera
- Costruzione del personaggio-maschera
- Relazione tra i personaggi
- Improvvisazioni
- Mini canovacci

CALENDARIO 
Dall'11 al 16 COSTRUZIONE (36 ore)
dal 18 al 23 COMMEDIA (36 ore)

GIORGIO DE MARCHI
Si dedica alle maschere di teatro: ne compone le parti, che possono ridursi alla sola zona degli occhi e del naso, o alla bocca e al mento, per rendere più efficace la parola coordinandola con un determinato muoversi del viso o ancora una fissità emblematica sospesa su labbra dischiuse, viene a rendere l'inquietudine di una situazione di mistero.
Studia il carattere del personaggio e ne esalta la forza espressiva con la riduzione e la sovrapposizione dei tratti somatici. La maschera riappare così nel suo significato antico, addizionato di moderne concezioni psicologiche che possono conferire al teatro una peculiare novità di risultati.

GIULIANO BONANNI
Attraverso la sua attività di attore, regista e pedagogo teatrale, Giuliano Bonanni dal 1996 si dedica alla Commedia dell'Arte, basandosi su di una ricostruzione da lui stesso elaborata a partire da particolari intuizioni sul piano antropologico e poetico di questo specifico codice teatrale. In rapporto al lavoro sulla Maschera, poi, nel corso degli anni ha creato, sviluppato ed approfondito costantemente una precisa tecnica di insegnamento e di pratica espressiva che ha chiamato “I punti di pressione e di non-pressione della Maschera”, un training/processo creativo che permette ad ogni singolo attore di coniugare le proprie caratteristiche psico/fisiche e i principi inscritti nel personaggio-maschera.

Nel 1996, Giuliano Bonanni fonda la compagnia “Academia de GLI SVENTATI” specializzata nel teatro di Maschera e Commedia dell’Arte. Ricopre il ruolo di Pantalone in allestimenti del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, della compagnia Pantakin di Venezia e in produzioni di Commedia in Italia e all'estero.
Dal 1997 tiene laboratori, lezioni-spettacolo e Master Class - a livello nazionale ed internazionale - sulla Commedia dell'Arte e sull’espressività della Maschera.
Dal 2001 al 2015 insegna Commedia dell’Arte presso l’ Accademia d'Arte Drammatica di Udine.
E' regista e autore di spettacoli di Commedia dell'Arte e Maschera per la Compagnia Academia de GLI SVENTATI, il TSA (Teatro Stabile Abruzzese), la Civica Accademia d’Arte Drammatica di Udine, il Teatro del Sangro, la compagnia francese “Avanti!” e per altre molteplici realtà teatrali, partecipando a importanti festivals e rassegne di teatro in Italia, Austria, Francia, Spagna, Albania, Slovacchia, Serbia, Polonia, Russia.
Dal 2016 è Pedagogo e Direttore Artistico del Progetto Internazionale “MASK”.

QUANDO
Dall'11 al 23 settembre 2017, con un giorno di pausa domenica 17.
Orario di lavoro dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00.

DOVE
Presso gli spazi della compagnia BRAT, in via Pampaluna, 66 Porpetto (Udine).
Raggiungibile in autostrada – A4 uscita Porpetto-San Giorgio di Nogaro, o in treno – stazione di San Giorgio di Nogaro.

Per chi avesse bisogno di alloggio è disponibile una casa poco distante dalla sede del corso, interamente a disposizione degli allievi, composta da due bagni, cucina, salotto, camere triple o doppie.

COSTI
Tesseramento 5€, 
partecipazione al laboratorio 400€,
pernottamento 50€ per tutto il periodo del laboratorio.

ISCRIZIONE
Inviare C.V. specificando se si ha bisogno dell’alloggio.
E' necessario versare una caparra di 100€, che verrà restituita nel caso non partisse il laboratorio.
Scadenza iscrizioni: 1 agosto.

Per iscrizioni o ulteriori informazioni scrivere a:
brat.teatro@gmail.com

commedia dell'arte
Indirizzo

via Pampaluna, 66 33050 Porpetto (Udine)

Agata Garbuio e Claudio Colombo si incontrano all' Accademia Teatrale Veneta, dove si formano, attraverso lo studio di diverse discipline, come attori. Dopo il conseguimento del diploma, spinti dal comune interesse per la maschera e le tradizioni popolari, decidono di intraprendere un percorso di...